Lei mi ha respinto e io…

    Salve, sono un ragazzo di 22 anni e vorrei esporre il mio problema.

    Cercherò di essere il più sintetico possibile.

    Circa 5 mesi fa, mi sono lasciato dalla mia ex ragazza dopo una bella storia durata circa 5 anni, non ho sofferto molto dopo la separazione a causa dei mille problemi che hanno portato poi alla definitiva rottura. Qualche settimana dopo, ho conosciuto un’altra ragazza che ha cambiato radicalmente il mio modo di affrontare la vita. Lei è molto solare, difficilmente si abbatte, ha una visione del mondo e della vita invidiabile, e forse proprio questo suo lato del carattere ha fatto colpo dentro me. Nonostante ci conoscessimo poco, abbiamo condiviso alcuni bei momenti insieme, anche intere giornate, ma sempre senza andare oltre al rapporto di amicizia. Una sera, andai a trovarla nella città dove risiede per motivi di studio, passammo l’intera giornata insieme e mi chiese se avevo piacere a rimanere a dormire a casa sua per evitare di fare le cose di corsa (treni, orari ecc). Rimasi indubbiamente sorpreso, alla fine non ci conoscevamo così tanto, ma accettai. Eravamo in tre: io, lei e un’altra coinquilina. Quella sera, dopo innumerevoli segnali (e voglio precisare che non erano quei segnali che spesso, inconsciamente, interpretiamo come tali, ma veri e propri gesti dell’amica che mi volevano “spronare” a farmi avanti). Tant’è che io non credevo ai miei occhi. Rimasi così sorpreso che pensai che era assurdo che stava per andare tutto nel migliore dei modi. Alla fine, però, lei rifiutò. E da qua iniziano i problemi. Non tanto per il “no” in sè, ma per ciò che è accaduto quella sera. Più che triste, mi sento disorientato. Sento che la ragione mi dice una cosa, ed il cuore un’altra. E nonostante io mi senta piuttosto bene, questa cosa pesa. Una parte di me ha deciso di chiudere ogni tipo di contatto con quella persona e si è fatta forza per andare avanti, l’altra mi spinge a riprovarci, a non mollare. Io, da quando sono stato rifiutato ho reagito nel primo modo, con razionalità, ma a volte salta fuori questa parte di me che mi crea una grande confusione. Vorrei solo accettare il “no” così come è stato senza ripensare a quella sera e a tutte le circostanze che ci sono state. A volte ci riesco e a volte no. Non voglio continuare a convivere con questo “doppio me”. Un’ultima cosa, mi capita spesso di andare a “controllare” sui Social Network i suoi ultimi aggiornamenti, lo faccio più volte al giorno, ed anche questa cosa non mi piace.

    Scusatemi la lunghezza del testo, ho cercato di essere il più sintetico possibile, tralasciano i particolari di poco interesse.

    Grazie.

    Rispondi
    Avatar photo

    Gentile Jack22,
    immagino non sia facile accettare un “no” dopo aver passato dei bei momenti insieme ed essersi fatto avanti dopo magari mille dubbi e paure.

    E le dico che la sua reazione è consona a quello che ha vissuto, ci troviamo a volte spiazzati dalla reazione dell’altro, e talvolta non riusciamo ben a comprendere cosa è successo, e questo genera insicurezza, un pò di rabbia e per quanto si cerca di essere razionali e lucidi entriamo nella dinamica di voler sapere ancora cosa fa l’altro e cosa è successo.

    Mi chiedo, poichè dalla mail non è molto chiaro se subito dopo il “no” c’è stato un chiarimento rispetto alla dinamica o a questa reazione dato che come scrive si era fermato da lei a dormire, e quindi mi sono chiesta il resto della serata quale stato d’animo ci fosse per entrambi.

    Non è semplice accettare sopratutto da una persona che ci colpisce e ci piace, un rifiuto o comunque un atteggiamento che non ci si aspettava, ma credo che la sua reazione e cioè quella di chiudere il contatto possa essere un buon modo per elaborare ciò che è accaduto, ci vorrà un pò di tempo, nel quale talvolta è contemplato il “ricercare” tramite mezzi social quella persona, ma il centrarsi di nuovo su stessi, dedicandosi alla sua vita ed a nuove esplorazioni, credo possano essere dei modi per uscire piano piano da questa situazione di curiosità verso questa ragazza.

    Un caro saluto

    Dott.ssa Emanuela Venanzoni

    Rispondi
Rispondi a: Lei mi ha respinto e io…
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Rispondi