Soffro di ipocondria

    Buongiorno sono una donna di 38 anni, da circa 5 anni soffro di attacchi di ansia e qualche volta di panico.
    Tutto ebbe inizio la notte dell’11 luglio 2011, mi sono svegliata all’improvviso con dei forti dolori di stomaco, ho iniziato a sudare tantissimo e non riuscivo ad avere la percezione di quello che mi circondava, sono stata portata in ospedale con l’ambulanza e mi hanno tenuto in osservazione per una notte, i valori erano tutti normali (analisi del sangue/ECG ecc..) alla mattina seguente sono stata dimessa con il referto di gastroenterite. Parlando con una mia amica di quello che mi era successo mi ha detto che secondo lei era un attacco di panico, da li è cambiato tutto. Sono sempre stata una persona ansiosa e preoccupata per la salute delle persone a me care, da quel giorno ho iniziato a preoccuparmi molto per me stessa, ho iniziato ad ascoltare ogni piccolo segnale del mio corpo, ero sempre molto nervosa, litigavo quotidianamente e pesantemente con una mia carissima amica, dopo un po’ ho deciso di andare in cura da una psicoterapeuta. Ho durato la terapia per circa 8/9 mesi poi per problemi economici ho dovuto interrompere. Per quanto riguarda il nervosismo ero molto migliorata ma per quanto riguarda la paura costante di stare male no anzi con il tempo è aumentata non riuscivo nemmeno a distinguere i dolori mestruali, per me era sempre un segnale di tumore ecc.

    Dopo qualche mese mio padre ebbe 4 arresti cardiaci subì un intervento di by pass e fu ricoverato in ospedale per un mese e 20 giorni, in quel periodo non avevo più nessun sintomo perché la mia attenzione era rivolta esclusivamente all’uomo più importante della mia vita (mio babbo). Quando mio padre tornò a casa la mia ansia si fece di nuovo viva… Nel giro di 2 anni ho fatto di tutto.. analisi del sangue ECG HOLTER CARDIACO VISITA CARDIOLOGICA 2 VISITE NEUROLOGICHE, VISITE OCULISTICHE VISITE OTORINOLARINGOIATRA ECOGRAFIE ALLA TIROIDE seppur tutte con esito negativo la mia paura di avere qualcosa non mi abbandona… Avverto ogni mattina una strana sensazione di vibrazione al petto, una debolezza muscolare, mi controllo costantemente i battiti cardiaci e sono spesso nella norma altre volte capita che sono un po’ elevati.
    Ho un apparecchio che rileva la fibrillazione atriale e da quando me l’ha rilevata non riesco a non pensarci pur avendo fatto l’holter con esito negativo. Non so più cosa devo per vivere serenamente ora che non ho problemi.. mi ripeto costantemente che non ho nulla che devo vivere serenamente fino a quando posso ma non ci riesco.. sono in costante malessere generale.. ogni giorno con sintomi diversi…
    HELP…

    Cordiali saluti.

    Rispondi
Rispondi a: Soffro di ipocondria
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Rispondi