Schiava dell’anoressia

     

     

    Dopo 10 anni di anoressia, totalmente restrittiva, e un controllo sul cibo categorico. sono arrivata a 27 chili per 168 cm.
    Ho passato lo schifo dello schifo, che tralascio.
    Ora ho ripreso peso da due anni.
    Sono fisicamente a posto. Mangio solo i cibi ” si” permessi dal mio cervello. Nessuno sgarro.
    Arriverò mai a essere libera?
    Come?

    Rispondi
    Avatar photo

    Gentile Monicca,
    Ricostruire la propria immagine di sè deve essere stato molto difficile, ma è grandioso che lei ci stai riuscendo… Il corpo manda segnali che noi dobbiamo ascoltare e decifrare, il suo l’ha fatto e lei è stata veramente brava ad ascoltarlo e ad interpretare ciò che le chiedeva… Lei però Non ci spiega come abbia iniziato ad aiutarsi….
    Forse l’ha aiutata la sua famiglia? Le amicizie? Un amore? Mi piacerebbe saperlo… Credo che la guarigione completa passi comunque per lo studio di uno specialista attraverso cui lei potrá rendersi conto di quanto ha limitato se stessa e di quanto il suo corpo sia diventato il pungiball di emozioni represse che su di lui si accanivano, affamandolo… Affamandoti! Troverá risposta alle sue domande e scoprirá le sue tante possibilità di crescita personale….
    In bocca al lupo, mi auguro che ci possa far sapere come vanno le cose nella sua vita.
    Dott.ssa Federica Serafini

    Rispondi
    Avatar photo

    Gentile Monicca,
    La sua fatica l’ha portata oggi a questo risultato, ma lei non ci spiega grazie a cosa o in chi ha trovato lo stimolo per riprendere in mano la sua vita attraverso il prendersi cura del suo corpo! La famiglia? Gli amici? Un amore?
    Credo che le guarigioni sono quelle che passano per la presa di consapevolezza che avviene in uno studio dove si va a fare psicoterapiA… Libera? Si è mai davvero liberi? Questo non possiamo saperlo… Certo è che prendersi cura delle emozioni che hanno utilizzato il suo corpo come un pungiball è il ponte principale da attraversare per direzionarsi verso una lei nuova, cresciuta e pronta a lasciarsi alle spalle una dioendenza dal cibo forte come quella dalla droga e dall’alcool e che lascia sul corpo altrettanti segni!
    Le auguro di buttarsi questa dipendenza alle spalle e di sentirsi libera dal Dover controllare il cibo ed il peso… Le auguro il meglio!
    Spero che vorrá condividere con tutti noi la sua esperienza e che possa tenerci informati!
    Dott.ssa Federica Serafini

    Rispondi
Rispondi a: Schiava dell’anoressia
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Rispondi