Problemi di tic in bambino

    Buonasera,

    volevo un consiglio, mio figlio di quasi 8 anni ha da circa 4 anni problemi di tic non invalidanti, che sono mutati nel tempo per tipo e intensità, ha dei periodi in cui non li ha che durano circa un mese per poi riprendere per due o tre mesi. Compaiono prima lievi e poi si intensificano, volevo sapere se sia il caso di farlo visitare da un neuropsichiatra infantile, la pediatra dice che spariranno con il passare degli anni ma noi siamo un po preoccupati.
    grazie
    Vicsub

    Rispondi
    Beatrice Dugandzija Neuropsichiatra a Milano

    Buongiorno,

    è importante eseguire una diagnosi rispetto ai movimenti involontari e in questo caso ai tic (in altre parole capire le cause). Una volta esclusa la presenza di eventuali cause organiche (dalle informazioni da voi date, direi che con alta probabilità si possano escludere), va posta l’attenzione sullo stato emotivo del bambino.
    Spesso i tic sono una reazione ad una situazione o ad un evento all’interno o all’esterno dell’ambiente familiare che il bambino vive come molto “stressante”. In altri termini è il bambino utilizza il corpo, in questo caso attraverso i suoi movimenti involontari, per esprimere le le proprie angosce, i propri conflitti e tensioni, non riuscendo a mentalizzarle e quindi a dare un’espressione verbale.

    Non esiti a contattarmi qualora volesse maggiori consigli.

    Beatrice Dugandzija
    Neuropsichiatra Infantile a Milano

    Rispondi
Rispondi a: Problemi di tic in bambino
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Rispondi