• Questo topic ha 2 risposte, 3 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 8 anni, 12 mesi fa da Avatar photoSilvia Bassi.

Problemi di insonnia: come smettere zolpidem e melatonina

    Buongiorno,

    ho 37 anni e da quasi una decina soffro di insonnia a cui ho cercato di rimediare in molti modi senza grandi successi.

    Da un annetto circa sto assumendo della melatonina retard e mezza compressa di zolpidem (o zolpeduar) appena prima di coricarmi. Mediamente riesco in questo modo a dormire 6 ore anche se il sonno è abbastanza disturbato verso la mattina.

    Mi consiglia qualche soluzione per abbandonare questo tipo di farmaci che ormai mi hanno creato dipendenza e senza i quali difficilmente riuscirei ad addormentarmi?

    Vi ringrazio

    Rispondi
    Federico Baranzini - Psichiatra Psicoanalista Milano

    Buongiorno,

    la diagnosi di insonnia deve essere confermata e rivista periodicamente dal medico. Se le è stata diagnosticata anni fa come dice è opportuno e consigliabile che lei si rivolga al curante e con lui valuti il da farsi: provare a ridurre e sospendere la terapia, modificarla magari rinforzandola o sostituendola in toto con altri medicamenti.

    Abbandonare farmaci come zolpidem e melatonina non rappresenta un’operazione “tecnicamente” complessa nè particolarmente pericolosa. Si tratta semmai di trovare una nuova modalità di approccio all’eventuale ripresentarsi dell’insonnia.

    Che abitudini al sonno ha? Segue una certa igiene del sonno? Tiene un diario? Queste e molte altre domande dovrebbe porsi assieme al proprio curante per poter affrontare al meglio la questione.

    Cordiali saluti

    Rispondi
    Avatar photo
    Silvia Bassi

    Gentile Kurt37,

    sono d’accordo con il Dott.Baranzini nel rivolgersi al suo medico per il monitoraggio della terapia farmacologica.

    Esiste una tecnica che, se associata ad una terapia di supporto efficace, analizzando le cause dell’insonnia, potrebbe apportare benefici significativi al problema dell’insonnia. Ha mai sentito parlare del Training Autogeno?

    L’insonnia può essere legata a molteplici fattori e a stati di tensione a cui il nostro organismo reagisce con alterazioni del sistema neurovegetativo ed endocrino. Il Training Autogeno, attraverso una serie di esercizi, permette di raggiungere attraverso la distensione muscolare, quella calma psichica necessaria per il riequilibrio delle funzioni vitali e, nel caso specifico dell’insonnia, le modificazioni fisiologiche simili allo stato di pre-sonno e del sonno leggero.
    Spero di esserle stata d’aiuto.

    Cordialità.
    Dott.ssa Silvia Bassi

    Rispondi
Rispondi a: Problemi di insonnia: come smettere zolpidem e melatonina
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Rispondi