Mia figlia non vuole più giocare con gli altri bambini

    Gentili dottori la mia bambina di anni 9 da questa estate ha manifestato un comportamento un po’ strano, ha passato l’estate prevalentemente a casa rifiutandosi di uscire o di cercare compagnetti, giocando solo con una cuginetta o uscendo con i nonni, avevo notato che verso la fine dell’anno scolastico non voleva che nessun compagno venisse a casa sua e viceversa (cosa che prima faceva volentieri),dicendomi che preferiva stare da sola per godersi la sua tranquillità. Non abbiamo dato peso a questo attegiamento pensando che fosse uno stato passeggero.Da un paio di giorni dopo l’inizio della scuola ha manifestato ansia durante le ore scolastiche con dolori allo stomaco sudarazione e pianto, la maestra chiamandomi in classe pensava ad un malessere (virus intestinale) poi invece parlando con la bambina a casa mi ha detto che le dava forte fastidio l’atteggiamento della sua compagna di banco che la bacia affettuosamente e l’abbraccia durante le lezioni, tanto da crearle ansia attacchi di panico mal di stomaco ecc..Ho cercato di rassicurarla, cercando di sentire quali sono le sue preoccupazioni e lei mi ha detto che le da fastidio che un estraneo al di fuori dei suoi familiari le dimostri affetto con baci e carezze, tanto da chiedermi se posso dire alla maestra di cambiarla di banco ,io ho cercato di spiegarle che è normale che qualcuno le dimostri affetto e che se a lei questi comportamenti danno fastidio lo fa presente alla sua compagna e tutto finisce là. Però ho visto che questo la turbata davvero in modo spropositato e penso che il problema stia più a fondo, leggendo un po’ su internet mi sono imbattuta nei siti che parlano di ansia da separazione e mi sono resa conto che forse la bambina può avere un principio di questo disturbo, ad esempio dorme ancora con noi nel lettone e non ha mai voluto dormire da sola, oltre a questo è sempre stata una bambina tranquilla, solare, aperta e socievole, solo in questi ultimi mesi si sono manifestati questi disagi sopra elencati, in più poche settimane fà purtroppo ha assistito ad un forte litigio con mio marito (cosa che non era mai successa prima ) e la bambina si è molto spaventata ha pianto molto tremava ,abbiamo cercato di rassicurarla dicendole che queste cose possono capitare che noi ci amiamo tanto anche se abbiamo perso il controllo ecc.. ma purtroppo penso che questo abbia scatenato in lei insicurezza e ansia. Penso che il vostro consiglio e di rivolgermi ad uno specialista ma purtroppo non posso per motivi che non sto ad elencare, quindi vi chiedo dei consigli pratici su come comportarci su come evitare che questi problemi diventano più grandi di quello che sono, concretamente come ci dobbiamo comportare con lei ad esempio come convincerla a dormire da sola senza crearle traumi? Devo coricarmi con lei nel suo letto all’inizio? Devo insistere affinche esca con i suoi compagni? Spero possiate darmi dei consigli sui modi più corretti per farla crescere forte e sicura di sè. Grazie mille

    Rispondi
    Beatrice Dugandzija Neuropsichiatra a Milano

    Cara Sig.ra,

    da quanto da lei descritto, sua figlia sta attraversando un periodo di grande sofferenza che ha radici lontane. Sarebbe davvero necessaria una consulenza da parte di un neuropsichiatra infantile e sarebbero davvero poco utili i consigli pratici da lei richiesti.

    Il disturbo da lei citato (ansia da separazione) è molto disfunzionale e fonte di intensa sofferenza, per cui potrebbe essere necessario avviare un percorso terapeutico.

    Le U.O.N.P.I.A. (Unità di Neuropsichiatria dell’Infanzia e Adolescenza), vale a dire i servizi pubblici di neuropsichiatria dell’infanzia e adolescenza, funzionano molto bene e ci si accede con l’impegnativa del pediatra di base, pagando solo il ticket.

    Lo faccia al più presto!

    Beatrice Dugandzija

    Rispondi
Rispondi a: Mia figlia non vuole più giocare con gli altri bambini
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Rispondi