Gelosia incontrollabile

    Salve,
    non so se questa è la sezione più giusta per porre il mio problema… mi scuso in anticipo nel caso non lo fosse.
    Per quanto riguarda la coppia, il mio problema è la gelosia che raramente riesco a controllare e che molto spesso causa discussioni e litigi infondati tra me e il mio partner. Quella su cui vorrei chiedere chiarimenti però, è un’altra questione: per farla breve, mia madre ha tradito mio padre per anni (nello specifico, due relazioni extraconiugali stabili e molto lunghe) e io ne sono sempre stata a conoscenza. Non saprei dire come e perché; ricordo solo che avevo 7 o 8 anni, e già sapevo. Diventata grande, all’età di circa 21 anni (ora ne ho 27) è successo (anche qui: non saprei descrivere come o perché) che mia madre mi ha confessato della sua storia, e anche presentato “l’altro” (il secondo). Non le ho mai rivelato di essere a conoscenza anche del primo fin dall’infanzia, e lei in seguito mi ha raccontato anche di questo. Ho letto o sentito di altre persone con situazioni analoghe, e in tutte ho riscontrato sentimenti di rabbia e ostilità verso il genitore fedifrago, e solidarietà verso il tradito. Io invece, almeno in quel frangente, non sono riuscita ad accusare mia madre, a schierarmi esplicitamente dalla parte di mio padre (che ha scoperto, e perdonato)… forse perché ho sempre visto mia madre come una donna estremamente fragile psicologicamente, e temevo che negarle il mio appoggio o peggio manifestarle apertamente la mia disapprovazione le avrebbe causato un crollo emotivo, o qualcosa del genere. Credevo che l’altro uomo di turno fosse per lei un appoggio psicologico che non trovava in mio padre, pensavo qualcosa come “se non ci fosse lui, lei si chiuderebbe in sé stessa e cadrebbe in depressione” (quello della depressione era uno spettro che a tratti si manifestava in quegli anni, con mia madre). Credo tuttavia di aver sempre conservato un latente senso di colpa verso mio padre per non aver fatto nulla per lui. Ad ogni modo, solo adesso mi chiedo: è possibile che i miei problemi di gelosia e fiducia derivino da questi avvenimenti? E soprattutto, è possibile liberarsi dalle conseguenze di cose avvenute durante l’infanzia, o sono cose che segnano indelebilmente?
    Chiedo scusa per essermi dilungata molto, e ringrazio anticipatamente per le risposte che riceverò.

    Rispondi
    Federico Baranzini - Psichiatra Psicoanalista Milano

    Buongiorno,

    la risposta alle sue domande è:

    1. Si, è molto probabile che la sua infanzia abbia un ruolo nell’aver sviluppato questo sintomo della gelosia incontrollabile.

    2.Si, è possibile avviando un percorso di analisi personale con un terapeuta esperto psicoanalista.

    Cordiali saluti

    Federico Baranzini

    Rispondi
Rispondi a: Gelosia incontrollabile
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Rispondi