• Il topic è vuoto.

Depressione, panico

    Non so neanche perché mi ritrovo a scrivere qui. Ho perso la capacità di gioire anche per le piccole cose, ho perso l’appetito e la speranza. Mi sento schiacciata dalle possibili conseguenze di un errore professionale che è possibile mi venga contestato. Mi vergogno dell’errore commesso e ho grandi difficoltà a parlare dell’argomento. Purtroppo in questi giorni ho avuto un crollo che ha peggiorato la situazione: chi era con me si è molto preoccupato e mi sento molto in colpa per questo. Non voglio recare sofferenza a nessuno. Ho la sensazione chiara di non farcela e vengo assalita da un angoscia che è quasi fisica: mi opprime il petto. Seguono crisi di pianto inconsolabili ed insonnia. So che dovrò affrontare un grande problema è che sarò una enorme delusione per colleghi amici ed i miei cari. Mi sembra tutto già scritto ed insormontabile. Non nascondo di essermi spaventata di alcuni pensieri fatti, ma al contempo non vedo altre vie d’uscita. Sto male fisicamente: mal di testa e un ronzio continuo. Circa un mese fa mi è stata diagnosticata una pitiriasi rosea di Gilbert. Non voglio generare preoccupazioni eccessive nei miei cari, consapevole che possa essere solo un momento di grande sconforto. Scusatemi, forse questa non può definirsi neanche un consulto.

    Rispondi
Rispondi a: Depressione, panico
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Rispondi