Sono in competizione con il mondo e perdo.

    non so se mi trovo qui per il motivo giusto, se forse sto sbagliando sito al quale rivolgermi e sto facendo solamente perdere tempo a tutti…vedete,il mio problema è proprio questo. ho un problema di dialogo con me stessa, non riesco a stare mai da sola perchè da sola non sto bene. E questa mia condizione mi porta a sfociare in comportamenti autodistruttivi e in scelte sbagliate; scelte di cui poi mi pento (nella maggior parte dei casi) e che mi allontanano sempre di più dal volermi bene. vedete, sul momento qualsiasi scelta faccia (persone da frequentare, cose da dire o partner) mi sembrano far stare bene, ma subito dopo trovo sempre qualcosa che non va o che avrei potuto fare meglio. mi sento la scelta di riserva e inconsciamente non faccio altro che alimentare questa mia condizione perché non riesco mai a migliorarmi e cedo sempre nelle mie tentazioni. come le attenzioni di ragazzi che sicuramente da me non vogliono nient’altro che un approccio fisico. una parte di me si illude che cambieranno ma un’altra in realtà non sa se vuole veramente un cambiamento, perché la maggior parte dei miei partner non rispecchiano il mio tipo di compagno ideale. Mi sento sempre in competizione con il mondo, e sento sempre di perdere. E’ come se fin da piccola mi avessero gettato addosso più colpe possibili. Mi avessero umiliato, preso in giro, sminuito talmente tante volte che io neanche ci credo più. Tutte le persone a cui ho mostrato me stessa sono scappate, mi hanno abbandonato. Tutte quelle che dicevano di non giudicarmi e di volermi bene. Sono molto schietta se voglio bene a qualcuno, combatto con la voglia di non deludere.

    Vedo le coppie e so che non avrò mai quello che hanno loro: intimità, complicità, abbandonarsi l’un altro senza paura. Io non mi fido, e per questo cerco sempre persone che mi interessino poco per non restare delusa. Ma poi resto delusa ugualmente. Cerco di spingere me stessa a non provare più nessun tipo di sentimento, ma mi sto uccidendo con le mie stesse mani.

    Cosa posso fare?

    Rispondi
    Avatar photo

    Gentile utente,
    Mi scuso oer la lunga attesa…
    La sua confusione, la sua difficoltá di fidarsi-affidarsi, il suo scegliere qualcuno che non le puace per non restarne delusa, il suo non voler restare sola… Ogni cosa mi porta a consigliarle di recarsi da un professionista, la sua consapevolezza di ciò che la spinge è sicurmente una buona base da cui partire per un buon percorso che la possa aiutare a chiarire cosa vuole oer sè e il modo migliore per raggiungere i suoi obiettivi… Le auguro di aprirsi e di ritrovare se stessa in questa nuova sfida… Buon viaggio!
    Dott.ssa Federica Serafini

    Rispondi
Rispondi a: Sono in competizione con il mondo e perdo.
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Rispondi