La mia ragazza è bugiarda e sessualmente promiscua

    Salve. Mi chiamo Marco e ho 22 anni. Mi scuso in anticipo per la lunghezza della mia domanda, ma necessito di esporre l’argomento in modo abbastanza dettagliato per poter avere poi, una risposta sufficientemente specifica.
    A luglio dello scorso anno conobbi su facebook questa ragazza di 18 anni (ora ne ha 19). Mi contattò lei dandomi subito il suo numero di telefono (il che è già abbastanza strano, senza presentarsi nè niente, mi da il suo numero di telefono chiedendomi di contattarla su whatsapp, un servizio di messaggistica).
    Appena la contatto, inizia da subito, SENZA conoscermi, a inviarmi cuori e a chiamarmi “amore”.
    Io, confuso, sottolineai che era assurdo che mi considerasse suo ragazzo senza che nemmeno mi conoscesse e che sarebbe stato necessario, prima, conoscersi, incontrarsi e frequentarsi, per poi eventualmente instaurare un rapporto. Lei acconsentì, ma benché io le iniziai a fare domande generiche su di lei per conoscerla, lei non era minimamente interessata a conoscere me. Voleva semplicemente che la considerassi come sua fidanzata. Quindi, 3 giorni dopo, sempre per messaggio, per farla contenta le dissi che stavamo insieme. In realtà, avendone compreso la mentalità fortemente infantile per la sua età, decisi di stare al gioco, incuriosito più che altro.
    Successivamente, inizia una “relazione” telefonica di due mesi (perchè io abitavo lontano da lei, e avrei potuto raggiungerla solo dopo due mesi quando mi sarei trasferito lì in quanto ho parenti).
    La relazione si basava essenzialmente su ore e ore al giorno a chattare del niente, semplicemente a scriversi “ti amo” oppure “sei la mia vita” e a mandarsi cuori per chat.
    Ogni qualvolta tentavo di aprire un argomento di discussione serio, notavo che non era in grado di affrontarlo, non so se per disinteresse o per sua incapacità di affrontare l’argomento.
    Per farla breve, dopo 2 mesi ci diamo finalmente appuntamento e usciamo.
    Io molto impacciato la salutai e, scherzando, le chiesi un bacio per rompere il ghiaccio. Incredulo, mi baciò in bocca subito, 2 minuti dopo averla vista. Siamo andati a giocare a bowling, e notavo, un pò infastidito, che si attaccava spesso addosso a me, quasi ricercando affetto.
    Da lì mi feci l’idea di una ragazza con un disperato bisogno di affetto, mi fece tenerezza e mi presi quasi subito una cotta.
    Ci siamo visti un’altra volta, e poi dopo iniziai a notare cose molto strane. Nei suoi racconti c’erano diverse stonature, contraddizioni, fin quando mi fissai e, a forza di farle domande, emerse che la TOTALITA’ dei fatti su di lei che mi aveva raccontato, erano falsi.
    Ci rimasi molto male, perché iniziavo già a sentire un sentimento verso di lei, lei mi chiese scuse implorandomi di non lasciarla. Così alla fine la perdonai e continuammo a vederci. Ma le cose strane aumentavano. A differenza dei primi due incontri, iniziava ad essere distante, una carezza o un abbraccio sembravano infastidirla, e spesso usava la scusa del caldo per allontanarmi.
    Inoltre le bugie continuavano a esserci, bugie su ogni cosa, sulla sua famiglia, sul numero di cani che aveva, sull’esistenza di amici che poi scoprivo non esistevano. Insomma, iniziarono i primi conflitti. Le chiedevo sempre più spesso il perché del suo comportamento, e lei tagliava corto dicendo che non sapeva perché dicesse queste bugie, ma mi chiedeva di perdonarla che non lo avrebbe fatto più, giurandomi che era cambiata. La cosa strana e che lo diceva come se recitasse un copione, senza sentimento reale di pentimento, a dimostrazione che mentiva pure quando diceva che non avrebbe più mentito.
    Intanto accadevano cose ancora più particolari, spesso mi chiedeva rapporti manuali o orali nei posti più assurdi, come parchi pubblici, per poi, dopo il rapporto, isolarsi da me senza voler magari, continuare a starmi vicino.
    Si è dimostrata, quindi sin dall’inizio, infantile, bugiarda patologica, sessualmente promiscua e interessata più alle attenzioni via sms, che ad avere un vero contatto fisico di affetto con me.
    Ma le cose degenerarono, iniziò talvolta ad essere molto impulsiva e manesca: una battuta divertente che ferivano, involontariamente, la sua emotività, e mi prendeva per i capelli, mi lanciava addosso quello che aveva sottomano, mi dava pugni e quant’altro, per poi magari, dopo lo scatto d’ira, chiedermi scusa.
    Le bugie, nonostante tutte le sue promesse, rimasero una costante. Notai inoltre che stava, durante i nostri appuntamenti, spesso al cellulare. Iniziai ad insospettirmi, e a spiarla con la coda dell’occhio e notai che si scriveva con altri ragazzi, scrivendo a loro le stesse frasi d’amore che scriveva a me.
    Dopo una discussione, la lasciai e lei reagì tempestandomi di messaggi e inviandomi sue foto in cui piangeva (pianti rigorosamente finti). Ormai innamorato, e avendo compreso che aveva dei problemi, decisi di tornarci insieme e restarle vicino, con la speranza che, a forza di parlarle, avrebbe potuto comprendere il problema e cambiare. Ma è stata una speranza vana, non ha mai smesso di continuare a scriversi con altri e, più avanti, scoprii che ogni tanto si incontrava pure con loro, magari concedendosi totalmente al primo appuntamento.
    Un’altra cosa particolare, è che se la relazione diventava pesante a causa del mio essere troppo soffocante nel voler discutere con lei dei suoi problemi, non ci pensava due volte a lasciarmi, magari inviandomi un freddo messaggio di scuse; per poi magari ricercarmi due giorni fingendosi totalmente pentita del suo gesto e implorandomi di tornare con lei.
    Ad ogni caso, fino ad oggi non mi ha spiegato mai il perché del suo comportamento, inventa una scusa, oppure dice semplicemente che non le va di parlare. Talvolta se la metto alle strette, rimane semplicemente in silenzio evitando semplicemente di rispondermi.
    Ad un certo punto, non sopportando il mio cercare di capire il perché dei suoi comportamenti, mi ha lasciato e si è messa con un altro, con cui sono convinto si sentisse già da prima di lasciarmi.
    Dopo un mese con lui, questi lo lasciò per gli stessi motivi che ho appena spiegato, e lei tornò, nuovamente, da me chiedendomi di stare con lei e giurandomi che fosse cambiata.
    Siamo tornati insieme da 20 giorni circa, ed è ancora la solita bugiarda patologica che si frequenta di nascosto con altri.

    Quello che vorrei capire è, se possibile, che tipo di disturbo ha questa ragazza, e se sia risolvibile, anche se lei, per ora, non ne ha la minima voglia, probabilmente non si rende conto nemmeno di avere un problema.
    grazie mille.

    Rispondi
    Avatar photo

    Caro Marco, mi sembra che lei abbia già fatto una diagnosi piuttosto precisa della sua ragazza. È tutta via difficile stabilire l’efficacia di un trattamento psicoterapeutico su un soggetto di questo tipo. Alcuni tratti che descrive fanno pensare a un quadro con aspetti psicotici da trattare, a mio parere, con la combinazione di una terapia relazionale – psicoterapia – e farmacologica – forse la sua ragazza potrebbe giovarne per stabilizzare l’umore. Sarebbe utile sentire il parere di uno psichiatra o di un medico psicoterapeuta, per concentrare in una sola figura il vantaggio di entrambe le terapie che le ho suggerito. È altresì possibile che lo specialista non ritenga necessario alcun intervento chimico e che avvii con la sua ragazza solo una terapia relazionale. Sull’esito di un trattamento di questo tipo non posso darle alcuna rassicurazione. Se il nucleo psicotico fosse forte e radicato, alcuni comportamenti potrebbero rimanere a vita; ma, ripeto, per avere un’idea del caso e del suo decorso bisognerebbe conoscere la paziente.
    Se fosse ancora insieme a lei, la incoraggi a incontrare uno specialista. Temo che ne abbia bisogno, per trovare quella stabilità che, dal suo racconto, cerca affannosamente qua e là, senza aver mai la percezione di averla trovata.
    In bocca al lupo!
    Cordiali saluti
    Dr.ssa Federica Leva

    Rispondi
Rispondi a: La mia ragazza è bugiarda e sessualmente promiscua
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Rispondi