Ansia e pensieri

    Buon pomeriggio! Avrei bisogno di un consiglio!

    Sono sempre stata abbastanza ansiosa da che ricordi,prima di un evento,un viaggio impegnativo,un esame ecc.. sempre però normale amministrazione e sensazioni che poi passavano immediatamente. Qualche anno fa,mia nonna si ammalò di tumore(fortunatamente riuscì a sconfiggerlo) anche se questo accentuò un po’ la mia ansia e la paura di questa malattia,più che altro parchè al giorno d’oggi è praticamente una piaga e molti attorno a me l’hanno subita. Ebbi per qualche tempo ansia e paura,ma la situazione scivolò via risolvendosi da sè,specie grazie alla vicinanza del mio fidanzato che mi aiutò a capire che può succedere anche questo nella vita,ma bisogna saperlo affrontare. Così feci. Gli anni successivi furono tranquilli fino ad ora: tra pochissimo (poco meno di 2 mesi) mi dovrò laureare. Non nego che la tesi abbastanza complicata mi fa stare molto agitata e vengo già da un periodo di forte stress per lo studio dovuto ad un esame che mi ha dato moltissimo filo da torcere,e ancora devo completare. Per farla breve sono comparsi,all’improvviso in un momento “morto” pensieri sulla mia relazione.. se lo amo,se sono certa di noi ecc.. il problema è che non è cambiato nulla nei miei sentimenti,anzi! Solo che questi pensieri,per la loro presenza soltanto,spostano la mia attenzione da quello che davvero mi preoccupa per ora. Chiedo, come mai proprio sulla mia storia,che dopo 7 anni è assolutamente la mia più grossa certezza e infatti non ho problemi? L’ansia può giocare questo scherzo? Ne ho parlato anche col mio medico di famiglia che mi ha tranquillizzata per il momento dicendomi che sono normali pensieri che mi hanno “attaccata” in un momento di particolare vulnerabilità e stress,consigliandomi di concentrarmi davvero sul lavoro che devo fare. In effetti va meglio,anche se il lavoro procede più a rilento. Anche la meditazione mi sta aiutando,seppur la mattina avverto sempre un po’ più ansia(niente di invalidante però). Cosa ne dite? vi ringrazio

    Rispondi
    Avatar photo

    Gentile Cleo buonasera, mi auguro che da quando ci ha contattato abbia avuto modo di completare l’esame che la dava problemi e credo che sia anche in prossimità di finire il suo percorso universitario!.
    A volte può capitare che in un momento di forte stress, e la tesi è uno di questi, possa capitare di avere delle sensazioni e dei momenti di forte disagio, è un momento delicato e che segna in qualche maniera la fine di un percorso e di una tappa della nostra vita e quindi anche la vicinanza di un cambiamento importante come anche il passaggio definitivo verso il mondo del lavoro e dell’età adulta.

    Questo può generare ansie, paure che con il tempo tendono a diminuire anche passato l’evento che può dare modo di scatenatere tutto questo, il fatto che poi si siano anche convogliate sulla sua reazione nonostante lei affermi che è un punto certo della sua vita, potrebbe sgnificare che magari anche questa relazione di lunga data è associata a questo percorso e quindi anche al futuro cambiamento e si può talvota mettere in dubbio se sia la strada che ancora vogliamo percorrere.

    Ma lei ha anche scritto che si è sentita molto sostenuta dal suo compgano e che i suoi sentimenti sono immutati e che il fatto di centrarsi nuovamente sul lavoro come consigliato anche dal suo medico, la sta riportando alla concentrazione rispetto la sua tesi.
    In effetti non emergono dalla sua mail molti elementi dettagliati rispetto la sua storia e quindi può non essere apparentemente chiaro come mai queste domande sul suo rapporto, talvolta l’ansia ci porta a dubitare di molte cose e può non esssere una buona consigliera in momenti di forte stress.

    Le consiglio di centrasi quanto più possibile sul lavoro finale della tesi, alternando momenti rilassanti e cadenzati all’interno della sua giornata di studio, questo aiuta a ritrovare un pò di concentrarzione e di dedicarsi per quanto possibile a ciò che la fa stare serena, e di rimandare eventuali sensazioni riguardanti la sua relaizone a dopo la tesi e si goda insieme a lui il suo traguardo universitario che è una tappa importante della vita che va festeggiata.

    Ci tenga aggiornati se lo desidera.

    Un caro saluto.

    Dott.ssa Emanuela Venanzoni.

    Rispondi
Rispondi a: Ansia e pensieri
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Rispondi