Caro Luigi,
la domanda che mi pongo è questa: quale traumi può avere il bambino visto che vedrebbe due persone che si amano? Ora chiedo scusa se sembrerò maleducata, ma io ritengo che una donna di 30 abbia facoltà di decidere autonomamente del suo destino. Quello che mi pare di capire è che la tua fidanzata non abbia un carattere deciso, ciò che dovrebbe avere alla sua età. Però mi piacerebbe anche sapere e capire cosa voglia fare della vita. Continuerà a rinunciare all’amore per le pretese della madre? Cosa vuole la madre per la figlia? Sarebbe bello che glielo chiedesse…..”madre cosa vuoi per me? una vita felice con l’uomo che amo oppure una vita insignificante e deprimente con te al mio fianco?”
Ragiono così perché ci sono passata…..sto vivendo ora alla veneranda età di 51 anni proprio perché non ho più i genitori. Se sono infelice è perché è per colpa mia, se sono felice è perché è per merito mio. Chiedi anche lei di fare lo stesso….vediamo che accade.
un forte abbraccio
Monica