Federico Baranzini - Psichiatra Psicoanalista Milano

Buongiorno, la ringrazio per aver condiviso la sua situazione sentimentale  e per aver chiesto aiuto. Noto con piacere che è a consapevole di ciò che vorrebbe in futuro. Sembra avere le idee abbastanza chiare rispetto al desiderio di avere un figlio, però ciò che emerge è il suo senso di lottare nel rapporto di coppia in funzione di quest’aspetto.

In riferimento a ciò e riportando ciò che ha scritto: “Ho paura che lei non ne abbia intenzione”, parla di paure, ma quanto queste paure sono solo le sue e pertanto frutto di una sua insicurezza dettata dalla lettura soggettiva dei comportamenti della sua compagna? Quanto, invece, sono frutto di un mancato dialogo con lei? Ha mai provato a condividere con la sua compagna questa necessità o comunque questo suo progetto futuro?.

E’ vero, la sua compagna ha avuto ciò che lei vorrebbe avere, ma ciò non esclude il fatto che, parlandogliene, non possa conoscere il suo desiderio e capire se veramente è anche il suo. Le consiglio anche di condividere con la sua compagna il suo bisogno di maggiore presenza, di maggiori attenzioni che in questo momento lei rivolge a suo figlio. In questo modo potrebbe anche avere maggiormente chiaro il motivo della sua freddezza, se di freddezza si può parlare e non di doveri da mamma.  In questo modo non dovrà lottare nel rapporto di coppia, ma condividere ciò che per lei è importante.

Cordiali saluti

Federico Baranzini