Federico Baranzini - Psichiatra Psicoanalista Milano

Cara Marina,

la ringrazio per l’apertura e per aver mostrato il desiderio di condividere il suo malessere. Per quanto non sia ben definita la tempistica con cui i suoi problemi si siano ripresentati in seguito all’interruzione della terapia a cui lei si è sottoposta e, contemporaneamente, non sia ben definito che genere di terapia lei abbia perseguito, se una farmacoterapia o una psicoterapia, è importante analizzare il dato che porta, ovvero la ripresentazione dei sintomi. Sulla base di quanto notato, sarebbe opportuno in primis riprendere il percorso precedentemente intrapreso in quanto le terapie impiegate per la cura dei disturbi psicologi vanno discusse con il medico o con lo specialista che la seguiva per fare il punto della situazione e decidere assieme, se è il caso di interrompere. E’ un piacere leggere che, in seguito a questo percorso intrapreso, lei si sia sentita meglio ma è proprio lo specialista che, insieme a lei, può valutare il miglioramento conseguito ed il perdurare di quest’ultimo. Perchè non riprovare? Forse parte del suo problema è proprio che fatica molto a chiedere aiuto e ad affidarsi un po’ di più a chi la può aiutare…

Cordiali saluti

Federico Baranzini