Grazie per avermi risposto, Dottoressa.
Sono passate delle settimane, e siamo passati dal non salutarci, al salutarci con estrema freddezza, e per ora ci limitiamo al “ciao” “come va”. È capitato per alcuni motivi che ci riscrivessimo per sms, ma le sue risposte sono assolutamente acide, fredde, al limite del cattivo. Quando è capitato però, soprattutto all’inizio, che ci fosse la possibilità di non vedersi per un bel po’, per miei motivi, lui ha reagito male, dicendomi che era un’idiozia. E allora non capisco. È la stessa persona che mi risponde malissimo, ma è la stessa che quando sa che non ci vedremo per un po’ risponde negativamente, invece di sfruttare e godersi, come mi sarei aspettata, il fatto che non mi poteva vedere più per un po’. Sembra non riuscire a smettere di avere contatti con me, però poi quando li abbiamo è di un’acidità unica. E lui è uno che se aveva rapporti, anche seri, che non andavano, troncava ogni tipo di rapporto e basta. Quindi? Non capisco. In tutto ciò io ci sto male il triplo. Gioisco quando vedo che si interessa a me, sperando nel meglio, ma poi crollo quando mi risponde così male. Non so neanche come comportarmi ormai. Grazie per la risposta.