Avatar photo

Buongiorno, Nina. Innanzi tutto, verifichi che gli esami ematici siano tutti nella norma e che il suo stato attuale non sia peggiorato da una condizione endocrinologica. Per l’ansia, non ho abbastanza elementi, in questa sede, per capire da dove possa scaturire. Senz’altro, come scrive, c’è una condizione ansiosa di base, che però ultimamente è peggiorata. Quale potrebbe essere il fattore scatenante? Studio, vita familiare, relazioni affettive insoddisfacenti? Scrive inoltre di avere una scarsa autostima, condizione che la porta a vivere i vari aspetti della sua vita in un tono più cupo di quanto accadrebbe se fosse più fiduciosa e combattiva. Qualche colloquio con uno specialista le potrebbe fare bene. Dopotutto, se andiamo dal dentista quando abbiamo mal di denti, perché non dovremmo andare dallo psicologo/psicoterapeuta quando è la nostra mente a non star bene?
Buona giornata!