Avatar photo

Gentile Aquilone….
Proprio come un aquilone sei trattenuta a terra da un filo quasi invisibile, ma che c’è, un filo che ti tiene ancora e ti strattona a suo piacimento…
Trova il modo di prenderti cura di te stessa, rivolgiti alla asl di zona e inizia un percorso di consapevolezza e distacco da lei e dalla sua casa…. Dato che vivere e crescere lì dentro sembra non ti sia permesso… Prenditi cura delle tue difficoltá, cercando per quanto possibile di lasciare a lei la scelta se prendersi o meno cura di se stessa…. Affidati ad uno specialista e lasciati sostenere nel percorso che riterrete più opportuno… Puoi decidere di restare attaccata al filo se quel filo ti desse la possibilitá di godere del vento che ti sfiora…. Altrimenti Aquilone, tanto vale essere libera…
Facci sapere come procedono le cose….
Dott.ssa Federica Serafini