Avatar photo

Gentile Sassa,
La sua giovane etá mi porta a fare una premessa…
Nella vita non si possono cambiare gli altri, si può e ci si deve impegnare, se lo si ritiene opportuno, cambiare solo ed esclusivamente noi stessi nel modo in cui ci relazioniamo con gli altri e viviamo le situazioni di tutti i giorni…
Detto questo lei non può fare nulla per fermarlo… Può però aprirsi con i suoi genitori e far loro presente che i discorsi di suo fratello la portano a pensare alla vita con malinconia e che non sta bene quando lui si comporta così, sono solo loro che possono convincere suo fratello a prendersi cura di questi suoi comportamenti.
Se lei ritiene opportuno parlare con qualcuno potrebbe recarsi, dopo averlo condiviso con i suoi genitori, dallo psicologo scolastico o presso il consultorio della sua zona. Parlare di ciò che ci accade con un esperto a sostenerci non fa mai male!
Mi auguro che le cose possano migliorare!
In bocca al lupo!m
Dott.ssa Federica Serafini