Avatar photo

Gentile utente,
Non credo sia etico fare una diagnosi via web senza conoscere sua suocera dal vivo… Quindi diagnosi esclusa… Comunque non credo che a parte una sensazione iniziale di comprensione etichettarla in un modo o nell’altro le darebbe sollievo o l’aiuterebbe nel trovare una soluzione…
Capisco la situazione di frustrazione ed impotenza che sta vivendo mentre viene aggredita e attaccata in questo modo e me ne dispiace… I rapporti a due sono giá tanto complessi senza inserirvi necessariamente un altro soggetto disfunzionale e capisco quanto questi meccanismi possano incidere anche su di voi e su come portate avanti il vostro rapporto… Purtroppo la sua unica soluzione credo sia sostenere il suo ragazzo, solo lui può e deve mettersi contro le credenze materne per il vostro bene…
Fatevi forza e cercate di allontanarvi presto da casa per costruirvi una vita serena per conto vostro… Ci tenga informati!
In bocca al lupo
Dott.ssa Federica Serafini