Avatar photo

Gentile ragazza,
Credo sarebbe davvero importante che lei riprendesse una terapia, anche via skype magari se volesse ricominciare con il terapeuta con cui era in cura fino a prima di partire…
Le consiglio anche, in virtù di quanto scritto, di farsi visitare da uno psichiatra non per avere una diagnosi, lungi da me l’idea che l’etichettamento e l’intellettualizzazione dello stesso, possano aiutarla, ma forse un sostegno farmaceutico, nel caso lo psichiatra lo ritenesse opportuno, potrebbe semplificare il lavoro sù se stessa e concederle un equilibrio emotivo sulla base del quale costruire ciò che ancora non va nella sua vita!
Si prenda cura di se stessa!
Ci faccia sapere come sta…
Dott.ssa Federica Serafini