Grazie Dottoressa. Riguardo le sue domande la mia paura riguarda entrambe le cose, la prima è che non sapendo nessuno estraneo a una ristretta cerchia del tradimento di mio marito, possa passare io per quella che manda a monte il matrimonio, mio marito da un’immagine di se di uomo perfetto, e non voglio che si possa pensare male del mio compagno, che ha desistito molto prima di decidere di vedermi, perché non voleva intromettersi in una famiglia; la seconda è che voglio che mio figlio accetti quest’uomo, che non lo veda come quello che ha portato via la mamma o cose simili. Io vorrei una storia vera con quest’uomo, perché reputo sia una persona splendida e perché dimostra di amarmi in mille modi, non voglio che nulla possa intaccare questa cosa, neanche le malelingue. Sulla questione del suo passato ci sto lavorando molto su me stessa, dopo anni di buio voglio darmi questa opportunità e le sue parole mi hanno fatto riflettere molto. La ringrazio