Avatar photo

Gentile ragazza,
Il tuo senso di oppressione è palese dalle tue parole e da quanto racconti, non é semplice destreggiarsi nel mondo del lavoro senza un’esperienza, ma è pur vero che quell’esperienza non la si può fare in una situazione come la sua… Il mio consiglio è di aprirsi magari provando con un terapeuta che possa sostenerla via skipe, visto il poco tempo che ha a disposizione e magari grazie alle azioni che intraprenderá forte di quel sostegno le cose potrebbero migliorare, glielo auguro vivamente….
La lascio con una frase non mia ma che spero possa stimolarla a riflettere….

Ognuno sta dove vuole stare….

Buon cammino.
Dott.ssa Federica Serafini