Avatar photo

Cara ragazza,
Viste le crisi di pianto, tachicardia e istinti suicidi le consiglio di rivolgersi immediatamente ad un collega de visu (magari presso la asl di zona) che possa sostenerla in questo difficile periodo ed accogliere le sue confidenze….
Detto questo credo sia difficile dopo aver fatto tanto per sentirsi apprezzata trovarsi ora con le spalle al muro ad ammettere…. Ad ammettere cosa? Di essere umana, di avere delle debolezze, delle difficoltá, di essere soggetta all’ansia e di aver bisogno, nonostante questo, di affetto comprensione e perdono… O forse proprio per le sue difficoltá ne ha bisogno di piû degli altri…
Spero che possa seguire i miei consigli e che possa riscoprire in se stessa la forza che sicuramente ha, ma che in questo momento é solamente nascosta dalla paura di deludere chi le sta accanto… Ritrovi se stessa, solo dopo potrá essere in grado di ritrovare anche chi le sta intorno!
Buon viaggio
Dott.ssa Federica Serafini