Avatar photo

Buon pomeriggio Alessia: in effetti si nota una marcata ambiguità nel suo lui, circa il tipo di rapporto che desidera con lei: non la ama più, ma si sottopone addirittura ad un intervento per avere eventualmente un figlio da Lei ?
Desidera che Lei dorma da lui, ma non riesce a fare l’amore con lei ? si sottopone all’intervento che riguarda voi due, ma non la ritiene neppure degna di essere informata sull’andamento ? quanta confusione nella testa di quest’uomo, mi verrebbe da pensare che forse lui vorrebbe Lei più per avere stabilità: “dei punti fissi”, come lui stesso ha affermato, per “giocare a fare il papà di una figlia non sua, impratichirsi nel ruolo, più che volere lei come persona.
Il “furto” dei giochi di sua figlia (i preferiti poi !) potrebbe simboleggiare proprio questo, come anche il sequestro ingiustificato delle sue cose, lo ha verbalizzato lui stesso: “voi siete la mia famiglia, passo successivo, quindi le vostre cose sono anche mie e me le tengo.
A mio parere, poi, Lei ha perfettamente ragione a pensare che, così facendo, lui speri di mantenere ancora vivo il legame con lei e con sua figlia, starà pensando: una buona madre non potrà privare sua figlia dei pattini, per cui mi cercherà per forza.
Chi, in questo contesto, sembra però avere le idee chiarissime, per fortuna è lei: lo definisce unm “mammone aggressivo” e non lo vuole più.
Per questo, mi permetta, non mi par giusto che lei rinunci a riprendersi le sue cose, dovrebbe farlo, magari trovando un intermediario, sarebbe per lui un messaggio implicito: nulla più di ciò che appartiene a me e a mia figlia è anche tuo, non hai più spazi nella nostra vita.
Grazie e cordiali saluti
Dott.ssa Francesca Pellini