Federico Baranzini - Psichiatra Psicoanalista Milano

Buongiorno,

concordo con quanto già detto.

Ci tengo ad aggiungere che, esclusa la natura organica della sua iperfagia e della sua (desunta) obesità, se non approccerà in maniera differente il problema, per esempio accettando di mettersi in gioco sul piano psicologico per un periodo congruo, nessun intervento o presidio medico chirurgico potrà aiutarla più di tanto.

Cordiali saluti