Avatar photo

Gentile Andrea, ha senz’altro avuto una vita difficile e capisco il suo attuale bisogno di riscatto. Il problema del lavoro è purtroppo dilagante ed è richiesto un minimo di flessibilità, in un momento così difficile. Certo, un conto è sapersi adattare, un altro è accettare qualunque cosa, a prezzo della propria dignità. In ogni caso, se riuscisse a trovare un’occupazione decente, le consiglio di non lasciarla, di usarla come strumento per mantenersi mentre raffina la lingua inglese e magari apprende qualcosa di nuovo che possa dare maggior valore al suo curriculum. Si prefigga un obiettivo concreto e cerchi di realizzarlo. Non miri subito troppo in alto, altrimenti rischia di mancare il bersaglio. Ha uno o più sogni da realizzare? Qual è/quali sono? Cosa le serve per provare a raggiungerne uno? Si scala la montagna sempre passo dopo passo, mai con un solo salto.

Buona serata!