Avatar photo

Cara Giulia,

da quello che scrive mi arriva il suo dispiacere nel non veder concretizzarsi un progetto di vita insieme che da quanto dice è nei vostri pensieri.
Molto spesso è frequente che un membro della coppia per quanto possa voler fare un qualcosa insieme può presentare allo stesso tempo un atteggiamento di riluttanza e di difficoltà.

Il matrimonio e/o la convivenza sono scelte importanti, delicate nella vita di una coppia e talvolta anche se c’è un’intenzionalità nel voler portare avanti questi progetti, si possono comunque presentare delle riluttanze o magari dei momenti in cui si possono presentare dubbi o paure.

Le paure sono dettate alle volte dal fatto che un progetto di vita rappresenta tante cose sicuramente belle ed importanti, ma anche il fatto che ci sarà un cambiamento di abitudini, di stili di vita, di spazio che sarà vissuto in comune, in questo caso anche ambientale laddove decidiate di cambiare zona e tutto questo a volte ha bisogno di un tempo di maturazione che sia per entrambi giusto e che rispetti i tempi di ognuno.

Non c’è Giulia una formula magica da poterle dire, credo che la cosa che può aiutare è cercare di rispettare i tempi di ognuno e forse non portare sempre i vostri discorsi sulla questione casa e convivenza e credo che il vivere nel “qui ed ora” la vostra storia e centrarsi sui momenti insieme sia un modo per ri-trovare quella naturalezza di percorso di coppia.

E magari nello stesso tempo può centrarsi su di lei, su quello che vuole e sulla sua vita a prescindere da questa questione, in maniera da non farle precludere ciò che la fa stare bene, mi rendo conto che forse in alcuni momenti non sia semplice, ma il nostro benessere individuale non deve mai venire a mancare perchè il rischio è di convogliare molte delle nostre energie più sull’altro che non su noi stessi. Datevi in tutto questo del tempo e piano piano confrontatevi in maniera tranquilla e serena.

Mi tenga aggiornata,
un caro saluto.

Dott.ssa Emanuela Venanzoni.