Federico Baranzini - Psichiatra Psicoanalista Milano

Buongiorno,

avere pensieri intrusivi (ovvero non desiderati ma subiti) a contenuto angosciante può essere un fatto comune e anche, se entro certi limiti, normale. Se però questi pensieri divengono molto frequenti, intensi e soprattutto portano il soggetto a perdere energia, attenzione e voglia di fare per lo stress che producono, allora la situazione non può più essere considerata normale.

Le consiglio di non rimanere solo, ma non per il rischio che possa fare qualche cosa di sconveniente, ma perché aumenterebbe il proprio senso di impotenza e l’angoscia. Cerchi piuttosto di distrarsi molto, migliorare per quanto possibile le sue giornate e se la situazione non passa, allora rivolgersi al proprio medico di base o ad uno specialista per una valutazione più approfondita.

In certi casi sviluppare pensieri angoscianti e intrusivi fa parte di un quadro clinico di natura ansiosa, tipo ossessivo-compulsivo.

Cordiali saluti