A dire il vero era una cosa che succedeva anche a me, però nel mio caso non c’era in ballo il problema fumo, il mio problema era dovuto alla depressione che mi ha portata anche a soffrire di anoressia anche piuttosto pericolosa visto che l’ho provocata all’età di 41 anni. Diciamo che la mia neurologa mi consigliò innanzitutto di mangiare ciò che mi piaceva e soprattutto fare ciò che amavo di più che nel caso mio era tornare a cantare…..mi sono salvata con questo tipo di terapia, logicamente “aiutata” anche dalle medicine prescritte. Perché volente o nolente, anche quelle servono. Ribadisco, io ho risolto facendo ciò che mi piaceva di più, poi logicamente va molto anche da individuo ad individuo
Monica