Avatar photo

Buongiorno, Alfred. La tua preoccupazione è legittima e ti fa onore, vista la tua giovane età. Non ci fornisci l’altezza della tua ragazza, quindi non posso avere idea del suo BMI, ma non aspetterei un ulteriore peggioramento, per invitarla a rendersi conto del problema – lei negherà – e a curarsi. Restale vicino, anche se in alcuni momenti ti sentirai scoraggiato, e rassicurala, con i gesti e con le parole, sulla tua solidarietà, finalizzata alla guarigione. La tua ragazza dovrà prendere coscienza di alcuni problemi che ha seppellito in sé, e potrà farlo nel modo migliore con l’ausilio di specialisti esperti del problema. Il percorso che l’aspetta non è facile, ma chi soffre di anoressia è spesso molto forte e ce la può fare.
Scrivici ancora per tenerci aggiornati, se ti fa piacere.
Buona giornata
Dr.ssa Federica Leva