Avatar photo

Cara akirago77,
il problema, da quello che espone, è principalmente del suo ex fidanzato, e solo lui può impegnarsi per risolverlo. Probabilmente, il dubbio sulla vostra relazione è solo una delle varie espressioni di un suo disagio più profondo, un disagio che lo porta a non star bene né con se stesso né con il microcosmo che lo circonda. Lo incoraggi, se necessario, a proseguire la terapia con la psicologa di riferimento, in modo che possa ricostruire le fondamenta, instabili e sabbiose, della sua vita. Anche se in questo memento anche lei è confusa, non lo forzi a rispondere a domande di cui lui non ha risposte. Gli rimanga vicino, come già sta facendo, facendogli capire che per lui ci sarà sempre, anche solo come amica. Gli dica di non struggersi per definire il vostro rapporto: essere insieme o no, specialmente agli occhi degli altri, alla fine, è solo un fatto di parole. Sono i fatti che contano. Se vi volete bene, attraversate insieme questa tempesta, rimandando eventuali chiarimenti alla fine di questo percorso. Adesso, la cosa più importante è che lui faccia chiarezza in se stesso, capisca cosa vuole dalla vita e riesca a superare quelle forti insicurezze che hanno minato il vostro rapporto – ex, il dubbio di essere sessualmente inadeguato. In seguito, saprà anche se vorrà riallacciare la relazione, con lei, e in quali termini – lo sottolineo, perché accennava a problemi legati alla distanza. Nel contempo, anche lei capirà meglio come vorrà vivere un eventuale futuro legame con lui e come porsi, nel caso in cui si ripresentasse l’occasione di ricucire il vostro rapporto.
Se vuole, ci tenga aggiornati sugli sviluppi!
Buona serata

Dr.ssa Federica Leva