Avatar photo

Cara amica, non dubito che tu abbia provato sentimenti ed emozioni molto forti verso il tuo primo ragazzo, anche se entrambi eravate molto giovani. A quella età, le passioni sono inattese e intense, e possono dare gioie e sofferenze che lasciano tracce, nel proprio cuore. Nel tuo caso, tu e il tuo ragazzo avete senz’altro vissuto una storia importante, a dispetto della distanza, una storia che purtroppo è finita lasciandoti qualcosa in sospeso. Sarebbe stato diverso, se fossi stata tu, in piena coscienza, a prendere la decisione di lasciarlo; ma tu hai subito la fine la vostra relazione e senti che qualcosa non è stato definitivamente chiuso, fra voi. Per questo, quando l’hai rivisto quella porta rimasta socchiusa si è nuovamente riaperta. Anzi, spalancata. Ora, leggendo la tua lettera sono sorti me alcuni interrogativi che ti vorrei porre. Come mai in questo periodo riesci a vederlo e a frequentarlo molto più spesso rispetto al passato, dal momento che hai scritto che vivete a 600 chilometri di distanza. Sei stata tu ad avvicinarti a lui o viceversa? Il tuo nuovo fidanzato vive vicino a te o vicino a lui? Te lo chiedo perché vorrei capire se, anche solo a livello inconscio, tu non abbia sempre cercato di restargli vicino.
Ora sei fidanzata con un ragazzo che dici di amare e che vuoi, giustamente, rispettare. Il mio consiglio è di cercare di comprendere che cosa provi esattamente per questi due ragazzi. Credi di essere ancora innamorata del tuo primo ragazzo o stai semplicemente vivendo, in modo riflesso, di quei sentimenti che ti hanno resa felice, in passato? O, più semplicemente, avverti ancora un filo invisibile che ti tiene legata a quel passato irrisolto, filo che solo tu puoi decidere di tagliare in modo netto e definitivo. Se davvero sei innamorata del tuo nuovo ragazzo e sei felice di stare con lui, dovresti trovare la forza di rompere con il passato per permetterti di vivere serenamente il tuo futuro. E’ normale restare legati a ricordi, sensazioni ed emozioni che ci hanno fatto battere il cuore, ma il tempo passa per tutti. Prova a immaginarti insieme al tuo ex, così come è ora, non come lo porti dentro di te. Pensi che saresti felice? Ricorda che quello che una volta può essere stato meraviglioso, ora non potrebbe essere altro che una pallida eco di una felicità amplificata dal ricordo e dalla nostalgia.

Non credo che sia saggio confessare al tuo ex la confusione che stai provando. A meno che tu non desideri ritornare con lui e non ravvisi nei suoi modi e nelle sue parole il medesimo intento, ti suggerisco di evitare di vederlo, almeno per un po’ e per quanto possa essere possibile, per permetterti di vivere appieno la tua nuova storia, per tutto il tempo che meriterà di essere vissuta.

Buona serata!

Dr.ssa Federica Leva