Avatar photo

Cara Mina,

penso che la cosa che possa essere utile per lei in questo momento è che oltre l’aspetto farmacologico che di sicuro tiene sotto controllo il sintomo e quindi le permette comunque di fare e di gestire un po’ di cose della sua vita, ma credo che oltre a ciò dal quadro che sta emergendo, possa essere utile un percorso di psicoterapia di accompagnamento al percorso farmacologico, dato che nessuno esclude l’altro ma, anzi, possono essere complementari e la possono aiutare a gestire meglio il disagio del momento e non solo.

Ne parli giovedì al suo psichiatra in maniera da poter decidere insieme la strada più giusta per lei ed eventualmente farsi consigliare qualcuno con il quale iniziare un percorso di terapia.

Un caro saluto

Dott.ssa Emanuela Venanzoni.