Cara ALICE,

mi trovavo a leggere le varie discussioni e sono rimasta colpita da quella tua. Io ho vissuto in passato una storia simile alla tua. Lui mi amava, pero era troppo geloso. Si ingelosiva anche se mia padre mi chiedeva un favore ed io rimandavo un nostro appuntamento, per fare un favore a mia madre, perché lui si sentiva messo da parte. Quando programmavamo il nostro futuro, mi diceva spesso che dopo sposati voleva che andassimo a vivere nella palazzina dove abitavano i suoi genitori, nonostante io avevo una casa di proprietà dei miei genitori libera, che un domani sarebbe potuta servire per noi. Inoltre a casa mia non voleva mai venire nonostante i miei lo invitavano a pranzo, mi portava sempre da lui, sembrava che volesse allontanarmi dai miei.

Oltre a questo , era geloso delle mie amicizie, mi ha fatto allontanare non solo dagli amici maschi ma anche dalle femmine, cercando scuse per non farmi uscire con loro. In poco tempo mi sono trovata da sola, lontano dalle mie amiche, e se mi sarei sposata con lui sarei stata allontanata anche dai miei. Mi ha fatto perdere un anno di università, perché mi assillava continuamente poiché aveva paura che all’università potevo incontrare un ragazzo che poteva prendere il suo posto, e non voleva che un giorno mi sarei cercata un lavoro, e mi diceva che anche se mi sarei laureata non mi avrebbe mandato a lavorare, e ha minacciato di lasciarmi se continuavo ad andarci. Poi per via della sua gelosia mi controllava spesso il telefono, e se si accorgeva che mi arrivava uno squillo con un numero sconosciuto insinuava che mi sentivo con qualcuno, e una volta mi ha persino dato uno schiaffo per questo.

Quando diventava geloso diventava un pazzo era furioso e a volte mi dava pizzicotti con tutta la sua forza sul braccio o in faccia. Sì mi amava, a modo suo, ma era un amore malato. Anche io mi cullavo sul fatto che lui mi regalava tutto quello che volevo, ma l’amore non si compra con queste cretinate,altrimenti si fa l’errore che fanno certi genitori completamente assenti per i figli che credono che basti riempire i figli di regali. L’ amore non deve privare l’altro, posso capire la gelosia verso gli amici maschi , oppure il fatto di uscire insieme alle amiche andando a ballare e facendo altre cose che si facevano da single, o uscire tutti i giorni con le amiche e mettere il proprio ragazzo dopo i propri impegni, ma quello che lui vuole da te è troppo.

Io mi sono trovata a 22 anni sola come un cane, senza più stimoli, non mi curavo più ero trascurata perché lui non voleva che mi curassi troppo per la forte gelosia, e non avevo interessi per il futuro che non fare la reclusa a casa e sposarmi con lui. Per fortuna ho capito in tempo, perché talmente mi ha assillato che anche l’amore che provavo per lui è finito. Lo so che non è facile quando si ama una persona, ma non vedi che questo amore malato ti fa sentire male? L’amore deve fare stare bene, non deve fare stare male, questo segnale che hai avuto non sottovalutarlo.

Io credo che forse hai poca autostima di te stessa come è stato per me, e non ti rendi conto che lui non è persona per te. E credo che lui abbia avuto delle esperienze durante l’infanzia che magari lui non ricorda ma sono la causa del suo comportamento, forse anche lui è senza amici visto il carattere che hai detto che ha, io non lo conosco ma mi sembra che tu abbia descritto il tuo ex. Questo ragazzo avrebbe bisogno di aiuto, perché non è normale il suo comportamento, dovrebbe parlare lui con uno psicologo, io ti consiglio di lasciarlo, perché anche se gli proponi di curarsi da uno psicologo è probabile che si rifiuterà, e anche se lo fa non puoi sapere se riuscirà a venire a capo da questa situazione.

Quindi lascialo mentre sei in tempo. Io ero come te, ma dopo che mi sono lasciata ho trovato una persona che mi rende felice e non ansiosa tutti i giorni. In bocca al lupo, se vuoi un consiglio scrivimi pure qui.