Avatar photo

Gentile Billa, il suo ragionamento mi sembra corretto. Non ha affidato i bambini a sconosciuti, ma ai nonni, e in questo non c’è nulla di male. Certo, se avesse notato paura e reticenza nei piccoli, sarebbe stato lecito chiedersi se non avessero subito qualche comportamento illecito, in sua assenza, ma da quanto scrive non sembrerebbe esserci motivo di sospettare nulla del genere.
Quanto all’età, non me la sento di stabilire un limite inferiore in cui si possono mandare i figli in vacanza con persone selezionate dai genitori. Ogni caso è a se stante e personalmente darei più importanza alla risposta emotiva del bambino che non a generici consigli trovati su internet.
Approvo la sua decisione di mandare i bambini in vacanza con i nonni solo su loro richiesta. Lei proponga ogni anno le ferie estive con i nonni. Se accetteranno, li mandi; in caso contrario, non li forzi, come ha fatto questa volta.
Buona giornata