Federico Baranzini - Psichiatra Psicoanalista Milano

Buongiorno Jay

anche se arrivasse a pesare 50, avrebbe un indice di massa corporea (BMI) pari a 18,4 ancora nella norma anche se ai limiti inferiori (cioè al limite del diventare sottopeso) visto che il range di normalità come saprà è da 18.5 a 24.9.

Certamente fa bene a condurre una vita attiva, con una alimentazione sana e curata e a sottolineare di provare piacere a mangiare in modo corretto. A maggior ragione se proviene da una famiglia di sovrappeso, in quanto non è affatto facile distaccarsi da certe abitudini che rischiano di tramandarsi di generazione in generazione. Cosa vorrà significare questo suo cambiamento in questo momento della sua vita rispetto ai valori e alle abitudini della sua famiglia di origine? Questa domanda la faccio io a lei e le lascio il compito di rifletterci…

Ovviamente arrivata a 50 dovrà fermarsi perchè andare oltre vorrebbe dire scendere sottopeso e fare esattamente il contrario di quello che sta facendo, ovvero mettere sotto stress il suo organismo e quindi trattarlo male. La comparsa di condotte di eliminazione come il vomito e l’uso di lassativi fanno la differenza tra un atteggiamento “normale” e uno patologico. Quello sarebbe un segnale inquietante e assolutamente da non lasciare cadere. In quel caso dovrà chiedere aiuto ai suoi per un supporto specialistico.

Un consiglio, se vuole fare la dieta si affidi ad un nutrizionista. Impari a mettere in relazione i suoi pensieri, le sue emozioni, ci vada a parlare e gli spieghi bene il suo pensiero e quali sono le sue motivazioni. Ho l’impressione che il “tenere dentro” senza avere la possibilità di parlare delle cose “faccia ingrassare”….

Cordiali saluti