Federico Baranzini - Psichiatra Psicoanalista Milano

Cara Fiona,

le sue preoccupazioni sono assolutamente comprensibili se considerate dal punto di vista prettamente femminile: il proprio uomo che volge il suo sguardo altrove da inevitabilmente fastidio minando il proprio senso di autostima.

Ma la voglio portare a considerare altri aspetti: da quello che descrive e ci riporta si può dire che il suo ragazzo è stato sincero con lei e non ha cercato di trincerarsi dietro a scuse e nemmeno ha reagito in modo falso e manipolatorio. Lo apprezzi perchè è segno di serenità e assenza di coda di paglia! E poi quello che le ha risposto, il contenuto intendo, lascia intendere una sua buona capacità di lettura di sè, altro fatto da non minimizzare. In particolare il cenno alla possibile natura reattiva di un comportamento, del suo ragazzo, a fronte di un vostro litigio.

Credo che oltre all’intesa sessuale debbe provare a focalizzare e valorizzare anche altre qualità del suo ragazzo e forse, mi permetto, anche di sè stessa, non crede?

Cordiali saluti