Buonasera, vi scrivo con il cuore in gola e disperata. Ho 50 anni e separata dal 2009. Attualmente ho un grave problema anche di lavoro.La mia prima figlia di 26 anni a fine mese dovrebbe partorire e questa è una cosa bella. Domenica scorsa il 1 ottobre mia figlia di 22 anni studentessa se ne è andata senza preavviso (dice che il venerdì mia aveva mandato un sms ma sinceramente non l’ho trovato).

So che i figli devono andarsene ma in questo modo!. In più nei due anni precedenti non mi parlarava, ultimamente non veniva a tavola, mangiava continuamente fuori senza avvisare. Ha affittato una stanza studenti per un mese e dice che dopo vedrà. Ma sinceramente non credo che torni.

Per me è un momentaccio dal punto di vista economico, di vita. Avrei avuto piacere di parlare un pò con lei. Sento che non tornerà. Non so neppure se ho piacere che torni per fare una vita come prima. E ora sola in una grande casa con una madre anziana e il lavoro a rischio. Almeno quello mi sosteneva. Sono anche in affitto. Non voglio mettere fretta a mia figlia di darmi una risposta se torna o no. Ma penso che prima o poi dovrò farlo e trasferirmi in una casa più piccola. Ho continuamente mal di stomaco e mi sto trascurando in tutto anche nel vestire. Non ho più voglia di pulire la casa, mangiare. Mi dicono che il nipotino mi darà nuova vita, ma non voglio nè posso farne una ragione di vita. Vi chiedo un consiglio perchè sono veramente disperata e non ho voglia di nulla. Penso anche di farla finita ma in questo momento mia figlia incinta più di tutti subirebbe un trauma gravissimo e non lo merita. Prendo le gocce tranquillanti ma davvero non ce la faccio più. Tutto nella mia vita è avvenuto in modo così brusco.