Avatar photo
Dr. Francesca Chiara Pellini

Buongiorno, in questi casi occorre molta pazienza, farla riavvicinare al sesso gradualmente, attraverso coccole, giochi sessuali, baci, ma che non comportino il rapporto vero e proprio, aggiungerei una psicoterapia individuale per la ragazza, per elaborare il trauma dell’aborto ed un pacchetto di sedute di coppia da un sessuologo, per riappropriarsi gradualmente dei reciproci corpi, attraverso giochi guidati, come coppia.
Mi domando inoltre se voi due abbiate mai parlato di come reagirebbe di fronte ad un’eventuale gravidanza imprevista, se terreste il nascituro, considerate le paure della sua partner mi sembra sia molto importante affrontare serenamente insieme il discorso in un momento di calma.

Distinti Saluti
Dr. Francesca Chiara Pellini