Ciao tesoro leggendoti ho provato di nuovo rabbia per quei genitori che mettono al mondo figli come conigli! Io sono nata per sbaglio, me lo hanno sempre detto! Se ti dicessi che purtroppo i genitori non li possiamo scegliere….ci capitano. Ti comprendo quando dici che fai di tutto per non incontrarli e che fai fatica ad andare via per motivi economici: buttati in sub affitto e in cambio dai assistenza, vattene e fatti aiutare da uno psicologo o da terapia di gruppo, comunque vattene perchè se tu non sbrocchi loro non cambiano.

Io ci ho messo 9 anni di terapia analitica con tanto di errori pagati a caro prezzo perchè i nostri genitori quando vedono che stai cambiando in meglio per te, invece di venirti incontro, farsi un esame di coscienza, attuano ancora meccanismi di “egocentrismo”, ti fanno venire i sensi di colpa, ma non fidarti perchè la loro tendenza è quella di avere controllo su di te.

Ora ho 49 anni e si li rispetto ma sinceramente non li amo, prima li odiavo li volevo morti ma ad oggi li rispetto ma non mi incantano più. Non sono cambiati, loro non hanno bisogno di cambiare (arroganza da vendere). Ora sono anziani e solo a volte mi fanno tenerezza ma ad oggi, egoismo per egoismo, preferisco il mio. Continuano ad essere come sempre sono stati, non ti danno soddisfazione (e non puoi capire quanto ciò mi ha fatto soffrire), ma ad oggi dei loro “buchi neri” non mi toccano più. Non ho più bisogno dei loro consensi che non mi hanno mai dato, anzi mi hanno sempre derisa, demolita a più non posso. Quello che ti racconto è niente per quello che ho subito ma voglio dirti di concentrarti sulla tua vita, se non riesci a liberartene vuol dire che stai troppo sotto a loro.

E se dopo tante elaborazioni riuscirai a perdonarli, ma non perchè meritano il tuo perdono ma perchè tu meriti la pace, fallo. Fai vedere loro i sorci verdi, se ci sai fare ti tornano come agnelli oppure no,ma l’importante è che tu sei libera e sai amarti. buona fortuna da Valentina