Avatar photo

Buonasera.
Il suo “fidanzato” è incerto e lei vuole costringerlo a rompere la vostra storia. Si sente un oggetto, ma non ha il coraggio di interrompere personalmente la relazione e vuole che sia lui a farlo. Perché? Ormai, sapete già che la vostra storia è a un punto fermo. Sentirsi dire: «Non ti voglio» la appagherebbe di più del dire: «Abbiamo esigenze diverse, al momento è meglio non prendere impegni l’uno con l’altra?»
Sa già che starà male, quando lui verrà a parlarle. Ha senso, tutto questo? Lo sta facendo per responsabilizzarlo? Badi a non farsi del male, per spronare un ragazzo confuso e magari anche sofferente, sia per la fine della precedente relazione affettiva che per il recente lutto familiare.
Piuttosto, a lei farebbe bene voltare pagina, nella consapevolezza di non avere colpa della confusione e delle paure del suo ragazzo. La volti senza chiudere il libro, se vuole. Chissà che, una volta sistemato il disordine che prova dentro di sé, il suo ragazzo non ritorni, questa volta convinto di restare con lei e provare a costruire qualcosa di serio.
Buona serata!