Beatrice Dugandzija Neuropsichiatra a Milano

Buongiorno,

la mancanza di figure di accudimento primarie nei primi anni di 4 vita, anni fondamentali per lo sviluppo della personalità di un individuo, hanno sicuramente contribuito ad aumentare una fragilità di base della sua amica, fragilità che si è mostrata in tutta la sua complessità durante l’adolescenza e l’ingresso nell’età adulta.

La maggior parte delle problematiche psicologiche e/o psichiatriche compaiono in adolescenza o in tarda adolescenza quando la famiglia fisiologicamente non può più proteggere o sostituirsi al giovane davanti alle richieste dell’ambiente che diventano progressivamente sempre più intense (prime relazioni sentimentali, il confronto con il gruppo dei coetanei, le richieste scolastiche sempre più impegnative, l’ingresso nel mondo del lavoro e le responsabilità della vita adulta).

Non si può sapere se vi sono stati altri eventi che hanno contribuito a far evolvere una personalità con tratti altamente disfunzionali, se non facendo una approfondita anamnesi con i familiari della paziente e la paziente stessa.

La cosa certa è che se la sua amica non sarà seguita da uno specialista psichiatra e/o psicoterapeuta la sua condizione cronica di instabilità emotiva / comportamentale proseguirà per il resto della sua esistenza causando sofferenza a se stessa e ai suoi cari, in particolar modo alla sua bimba che si ritroverà una volta adulta ad avere problematiche molto simili a quelle della madre.

Cari saluti

Dott.ssa Beatrice Dugandzija – Neuropsichiatra a Milano