Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da KissKiss03 KissKiss03 1 anno, 10 mesi fa.

Violenza psicologica, traumi infantili

  • KissKiss03

    Salve, la mia storia è molto lunga, sono una ragazza di 23 anni da Napoli, che subisce violenze psicologiche dall’età di 8, ho avuto un’infanzia infelice fatta di violenza fisica e psicologica attuata da mio padre che era violento e nervoso senza motivo verso me e mia madre. Ricordo ancora che quando ero molto piccola per una pipí a letto mi picchiò e mi buttò nuda fuori la porta, di episodi simili ce ne sono stati tanti e diversi ma non voglio stare qui a dilungarmi troppo.. c’era un via vai di polizia a casa mia e continue denunce da parte di mia madre verso mio padre, col passare del tempo mio padre si ammalò di cancro e si calmò un po’ per via della malattia, io ho passato la mia infanzia da sola a casa molto spesso e dovevo badare a me stessa, nel frattempo avevo attacchi di panico e ansia a periodi, a volte duravano anche anni, frequentando la scuola avevo paura e attacchi di panico e non volevo distaccarmi da mia madre e lei per qualche anno è stata fuori la porta della mia classe, andavo dalla psicologa della ASL all’età di 10 anni ma non si è risolto molto, man mano crescendo ho avuto periodi di alti e bassi a livello psicologico ma non ho mai risolto, ho paura di prendere la metropolitana il treno l’aereo, di dormire da sola, dormo con mia madre specialmente dopo la morte di mio padre avvenuta 4 anni fa, subito dopo ho avuto un periodo di tranquillità e miglioramento psicologico dovuto anche all’apprensione di mia madre nei miei confronti, sembravamo affiatate.. al ché riuscivo anche a prendere la metropolitana, uscire con gli amici da sola e a volte dormire fuori, ora da qualche anno la situazione è peggiorata,

    Ora quello che faceva mio padre lo sta facendo mia madre anche se in maniera minore, mia madre ha 54 anni ma si crede una teenager, i suoi anni li porta splendidamente sembra davvero una ragazza, va a correre, fa salsa, il venerdì il sab e domenica esce va in discoteca, non ho niente in contrario con questo siccome anche lei ha avuto come me un brutto passato, io fino a qualche mese fa conducevo una vita quasi normale nel senso che comunque non dormo da sola, non prendo l’aereo treni ecc, ma uscivo almeno con i miei amici e avevo anche delle relazioni sentimentali ho lavorato anche per diverse aziende, ora mia madre mi tratta male ogni giorno mi offende sulla mia forma fisica mentre io mi reputo comunque una bella ragazza (anni fa avendo sempre fatto sport avevo 30 kg in meno, anche se ora non sono obesa sono con qualche kg in più) anche davanti ai suoi amici e alle mie amicizie o altre persone, mi dice che sono una fallita che mi devo sposare e andarmene di casa e continue offese, io vorrei solo andare d’accordo con lei visto che si può dire che non ho mai avuto un padre e non ho mai avuto affetto, anche da lei tranne rare volte,

    è molto fredda nei miei confronti e mi fa notare solo i difetti di me togliendo la mia autostima, anche perché in questo periodo sto soffrendo di nuovo di ansia e attacchi di panico,

    mi sento sola e non capita da nessuno e ho di nuovo paura di distaccarmi da mia madre, anche perché lei sembra che pensi solo a se stessa, io provo tutti i giorni a parlarle per cercare di risolvere qualcosa ma lei non vuole fare niente per migliorare, continua ad offendermi e scappare da me, mi sento totalmente sola e senza sostegno, ho alcune amiche che hanno visto come mi tratta mia madre e loro sono molto dispiaciute per me, fatto sta che ora ho rinunciato anche ad alcuni lavori per questa condizione che ho e mi sto isolando perché ho vergogna di tutto questo, oggi mia madre ha chiamato la polizia incitata da una sua amica dicendo che io le faccio stalking solo perché voglio essere compresa vorrei essere aiutata psicologicamente e vorrei passare più tempo con lei, non sopporto più il suo modo di trattarmi la trovo una violenza psicologica, non può venire nessuna mia amica a casa che offende anche loro, ho una mia amica purtroppo malata di sclerosi multipla e un giorno venne da me a casa e lei urlò Ma che devi fare con questa che è malata, te la fai con le malate e altre cose del genere.

    Ora lei sta convincendo a tutti che io sono pazza e ho preso l’invidia e la gelosia su di lei che ho preso un’ossessione, mentre io vorrei solo che lei si prendesse cura di me

    e di questo mia condizione che ho, anche perché secondo me è scaturita da quello che ho subito da piccola e da quello che sto subendo ora a causa sua perché non mi sento voluta bene da lei, anche se lei mi vuole bene a modo suo ma avrà anche lei i suoi disagi e non sa dimostrarlo non so, vorrei tanto un consiglio per risolvere questa situazione, anche perché mia madre mi ha messa contro tutti anche contro mia nonna e i miei parenti facendosi credere… E di tanto in tanto quando litighiamo va anche dalla polizia per farmi un dispetto e per rendersi credibile agli altri.. Vorrei un consiglio e vorrei sapere a chi rivolgermi a Napoli vomero, se è il caso che anche io vada dalla polizia e metta questa storia per iscritto? Non so che fare, mi sento molto avvilita.. grazie in anticipo

    Risposta
Rispondi a: Violenza psicologica, traumi infantili
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta