Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Dr.ssa Federica Leva Dr.ssa Federica Leva 4 anni, 2 mesi fa.

Lei sta con me e con un altro, e non ci capisco più niente!

  • Giano

    Salve, ho 36 anni e sono arrivato ad un punto delicato della mia vita in cui tutti i nodi stanno venendo al pettine (come si dice). Da circa 6 anni non riesco a vivere una vita normale! Scarsa socializzazione, sesso quasi nullo, nessuna relazione d’amore, e adesso per di più sono pure rimasto senza un soldo in tasca e pieno di debiti…
    Capisco che trattare tutto l’argomento sarebbe impossibile su un forum ma cercherò di sottolineare i punti al momento più importanti.
    Circa due anni fa mi sono rivolto ad uno psichiatra, il quale mi ha somministrato una cura farmacologica per “ansia generalizzata” , in più facevo sempre con lui delle sedute, prima trisettimanali, poi bisettimanali di training autogeno.
    Beh, durante il periodo di maggiore assunzione dei farmaci mi sentivo bene, magari troppo (me ne resi conto dopo) nel senso che forse ero un tantino troppo esuberante rispetto al mio carattere, ma comunque proprio in quel periodo conobbi una ragazza in una chat e nel giro di poche settimane si era innamorata di me! Come ai vecchi tempi, fantastico! Purtroppo, il suo amore da me non era ricambiato….poi terminai l’assunzione dei farmaci ritornai un po’ in me e la lasciai..
    Chiusa questa parentesi, in generale a parte tutti gli altri problemi, quello che mi manca di più oggi credo sia proprio una relazione, come ce l’hanno tutti, anzi vedo amici che non la vorrebbero ma hanno la fidanzata che gli corre dietro…(che è quello che una volta succedeva anche a me).  Ma adesso nulla, e come se non attraessi più, non suscito nessun interesse, nessun sentimento, mi ritrovo sempre solo.
    Come ultima cosa, ciliegina sulla torta, a ottobre il mio socio in attività ha assunto una segretaria (si occupa lui di questo) Per me non è stato amore a prima vista ma a seconda sicuramente, allora dalle prime chiacchierate scopro ahimè che è fidanzata, ma da solo tre mesi, ma giorno dopo giorno cominciamo a essere sempre più vicini, scherziamo molto insieme, se capita lei si siede su di me ecc.. A questo punto, noto che la presenza del suo fidanzato è praticamente nulla, e allora comincio a chiedere “cosa fai stasera” e lei “ma niente”… La prima, la seconda, la terza, allora dico io se col tuo fidanzato non ti vedi mai allora ci provo io…. E così è stato dopo qualche iniziale suo tentennamento cominciamo a vederci anche al di fuori del lavoro…cominciamo ad essere praticamente sempre insieme, di presenza o per telefono, lei mi dice di aver perso la testa, che viene a lavoro solo per me, (tra l’altro è psicologa e il lavoro da me era solo temporaneo) che lei fa entrare difficilmente qualcuno nella sua vita e nel suo cuore e io ci sono entrato. Nel frattempo col suo ipotetico fidanzato si limita a qualche uscita insieme agli amici e poi in seconda serata o a casa o con me… Io avevo preso casa da solo da qualche tempo per cui ci ritroviamo spesso da me a pranzo a cena ecc…purtroppo oppone molta resistenza nel fare l’amore perchè dice comunque di essere ancora legata all’altra persona…dopo qualche approccio arriviamo al momento di farlo e io faccio “cilecca” sará per la sua posizione, dice di starci male e non essere abituata a fare queste cose, sempre restia e per l’ansia che ne deriva, comunque questo succede due volte…dopo la seconda “cilecca” ( quindi non abbiamo mai avuto un rapporto totale), in ogni caso dice di essere innamorata di me ma molto confusa… Io al quel punto ero cotto innamorato perso, capite che dopo 6 anni trovare una persona che ti fa battere così il cuore è fantastico…
    Ma proprio quando pensavo che fosse ormai solo questione di un po’ di tempo e sarebbe stata solo con me, lei invece prende la decisione di allontanarsi, per capire e provare a restare col suo fidanzato ( questo avviene per coincidenza quando anche lui prende casa da solo, mah…)
    Io comincio a perdere la testa e l’idea di perderla mi fa andare in panico, comincio ad essere un po’ ossessivo e più sono ossessivo più lei si allontana e più più si allontana e più vado nel panico, comincio a soffrire molto, perchè lei inizia a stare davvero col suo fidanzato (che finora era un fantasma) e sapere che dorme da lui mi distrugge…
    A questo punto, sì, è vero che mi ha allontanato, ma non del tutto, continuiamo sia io ma soprattutto lei a scriverci sull cell, dice che le manco, che sta male ecc… E questo mi tiene ancora legato a lei, mi da ancora delle speranze.
    In questo periodo però, lei comincia ad essere ambigua mi dice mezze bugie e mezze veritá, ed io voglio vederci chiaro.
    Dice di aver trovato una collaborazione in uno studio di psicologi tre volte la settimana, e prendiamo l’accordo che lei non verrà a lavoro ma andrá nei giorni stabiliti in studio….tra i giorni stabiliti c’è anche il sabato, un bel sabato mattina mi viene l’idea di fare una piccola verifica, e. In qualche modo scopro che non è allo studio ma si trova a casa del fidanzato, la chiamo e mentre è da lui finge di essere in studio, e mi dice che deve chiudere perchè ha dei pazienti…
    Potete capire come mi sono sentito…mi è crollato il mondo addosso… Io ho combinato un casino. non ci ho visto più sono andato a citofonarle a casa del suo fidanzato, poi ho scritto a lui che lei era stata con me! Un casino!
    Ok ovviamente dal lunedì successivo non viene più a lavoro, mi blocca su facebook sul cell e dovunque…
    Passa circa una settimana ed è silenzio da ambedue le parti, poi mi faccio prendere dai sensi di colpa perchè credo di aver proprio esagerato e decido di contattarla tramite sms ( era l’unico metodo rimasto) chiedendole soltanto di parlare per chiarire.
    Ok qua comincia la parte più assurda, mi da un altro numero di telefono su cui poterla chimare! La chiamo e stiamo ben 4 ore al telefono mi racconta di essere stata molto male dopo il mio gesto, che ha paura di me, che non esce di casa, che gli è venuta l’ansia ecc…tra lacrime varie di ambedue le spiego che è solo stato un momento di rabbia e che non ho nessuna intenzione di farle del male, lei capisce pure di aver sbagliato ma mi ha mentito per non ferirmi…insomma ci siamo chiariti in qualche modo. Ma per me chiusa quella telefonata sono sicuro dopo tutto questo che non la sentirò più…
    Invece no…l’indomani mi manda un sms “non so se giá lo hai fatto ma quel numero che ti ho dato lo puoi memorizzare, non voglio perdere i contatti con te ma per il momento non mi chiamare perchè sto male”!!!
    Questo vuol dire ancora una volta mettermi la pulce in testa… Comunque io non le rispondo…
    Dolo qualche giorno mi scrive di nuovo, anzi mi invia un’immagine di un suo quadro, ma dice di aver sbagliato…e da i nasce una breve conversazione ma rimango sempre distaccato…
    Da li a poco le chiedo un pomeriggio se le andava di darci un saluto di presenza, (credetemi l’ho detto quasi scherzando aspettandomi un secco no) invece acconsente subito (ricordatevi che fino a qualche giorno prima aveva paura di me e quel pomeriggio era con una amica ma quando arrivai io l’amica era andata via…coincidenza?)
    E ci vediamo, mi fa un effetto che non mi aspettavo, mi si illuminano gli occhi, tutto si ferma intorno a me ho solo occhi per lei, ma cerco sempre di rimanere in me…stiamo una mezz’ora insieme e poi via ci salutiamo…
    Passa qualche settimana, continuando sempre a scriverci, e una mattina era al mare da sola e le propongo di nuovo di vederci…acconsente nuovamente…stesse sensazioni da parte mia, questa volta passiamo più tempo ( anche se lei aveva detto che sarebbe dovuta andare dopo 10 minuti) rimaniamo un paio d’ore insieme, prendiamo anche un gelato, e lei prende a scherzare e giocare come facevamo una volta, pizzicotti buttarmi la sabbia di sopra ecc…Ed è un altra pulce in testa, mi sembra l’atteggiamento di una che vorrebbe riavvicinarsi (lei sta sempre col suo ragazzo)…
    Ok passa altro tempo e stavolta per via messaggio io mi lascio andare, e le dichiaro che ancora provo qualcosa per lei…
    Bene, ricevo una negativa grande quanto un palazzo! Allora la mando a quel paese…..
    In qualche modo mi ricontatta e riprendiamo a sentirci…sempre più spesso, sempre più spesso ed è quasi sempre lei a farlo…anche nei fine settimana quando dovrebbe essere a stretto contatto con fidanzato…diventa un sentirci giornaliero!!! Ennesima pulce in testa…e per la seconda volta mi sbilancio ( da dire che in tutto questo tempo le ho sempre detto e ripetuto che non possiamo essere amici) allora dico se sai che non possiamo essere amici e tu sei pure fidanzata perchè ti senti con me quasi ogni giorno? Ricevo un’altra negativa….la mando un altra volta a quel paese peggio di prima… Penso che questa volta sia l’ultima…
    No! Ricomincia a farsi sentire! Sono passati 4 mesi e arrivo praticamente a questi ultimi giorni…
    Mi si rompe il telefono per 4 giorni e non ho la possibilità di rispondere, ma leggo i messaggi, lei vedendo che non rispondevo più mi arriva a scrivere “mi manchi” “mi manca sentirti”!!!!!! Il mio livello di pazzia è alle stelle!! Mi aggiustano il cell e mi faccio vivo, a questo punto le chiedo di vederci ( ho omess odi dire che anche lei mi ha invitato un pomeriggio a vederci) lei sempre “sì, ma ho poco tempo”, finiamo per rimanere a pranzo insieme…le mie sensazioni sono sempre le stesse quando la vedo vado fuori di testa, ma cerco sempre di non darlo a vedere….questa volta scherziamo e giochiamo in modo ancora più confidenziale, e i 4 mesi passati vedendoci 3 volte quasi non si avvertono….lei come sempre ha fatto in questi mesi sminuisce il rapporto col suo ragazzo, non lo dice chiaramente ma fa capire che non è del tutto felice…..MEGA pulce in testa… Per concludere l’indomani di questo pranzo insieme le richiedo di vederci, di sera questa volta, dicendole che le devo dire una cosa (sì, lo so come i bambini) stavolta ho deciso di dichiararmi completamente sono stanco, lei mi chiama (di solito ci scriviamo) e mi dice che è stanca stasera non vuole scendere, mi chiede di dirle cosa le devo dire e io le dico che glielo posso dire solo di presenza…ma lei niente non le va di scendere.
    A questo punto dopo un’oretta mi scrive ancora chiedendomi di dirle quello che le volevo dire….ma le rispondo “non importa, ciao”….
    L’indomani, cioè l’altro ieri mi scrive una serie di faccine e io continuo a non rispondere…adesso sono due giorni che non la sento… e sto un po’ male. Di nuovo per l’ennesima volta ho creduto si stesse riavvicinando e invece niente…
    Ora ritornando al problema di fondo esposto all’inizio, essendo che sono rimasto un po’ solo, sono senza soldi, sono dovuto tornare a stare dai miei, la situazione è diventata pesante da gestire, se così non fosse avrei dato sicuramente meno peso a lei (tipo la notte vado a letto solo e penso a lei che invece va a letto col suo fidanzato, idem la mattina, i fine settimana che magari rimango a casa penso a lei che esce, che ha una comitiva che fa una vita normale e che io resto a guardare, e che anche volendo corteggiarla, ma non lo faccio, non potrei offrirle nulla).
    Adesso chiedo un consiglio, su me stesso prima, e su lei dopo, perchè si comporta così? Come devo comportarmi? E’ pazza lei o sono pazzo io? le ho dato corda perchè veramente innamorato o perchè sono solo? Oppure sono solo perchè veramente innamorato di lei?

    Spero che qualcuno legga questo piccolo romanzo e mi dia un parere. Grazie

    Risposta
    Dr.ssa Federica Leva

    Caro Giano, solo lei può fare chiarezza nei suoi sentimenti.
    La sua amica è senz’altro confusa, ma di fatto ha preso una decisione: vuole provare a far funzionare la storia con il suo ragazzo. Il suo comportamento mi orienta verso questa direzione, a dispetto delle frasi di nostalgia che le invia quando la sente distante.
    Chiede come comportarsi. Per quanto possa valere un parere espresso in questa sede, le suggerirei di perseverare in quello che ha già fatto più volte, in passato: tagliare i ponti con lei. Ha senso mantenere una mezza relazione di questo tipo, dove non ha certezze ma solo tanti dubbi? Ha senso essere l’altro e, per di più, solo a metà?
    Ora pensi a ricostruirsi una vita professionale, investendo tempo e risorse mentali su se stesso. Ha 36 anni, è ancora molto giovane. L’amore arriverà ancora, abbia fiducia.
    Buona giornata!

    Risposta
Rispondi a: Lei sta con me e con un altro, e non ci capisco più niente!
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta