Questo argomento contiene 3 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Sergio 3 settimane fa.

Provo attrazione per mia madre

    Gentilissimi Psicologi,
    mi chiamo Luca e ho 26 anni.. vi scrivo perché vorrei capire come risolvere una questione un po’ delicata e anche imbarazzante alla quale sento di non riuscire più a controllare e sopratutto a nascondere, perché ormai va avanti dentro di me da diversi anni, e non so come ho fatto a tenermela dentro per cosi tanto tempo..
    Si tratta del bellissimo rapporto che si è instaurato fin da piccolo e durante il tempo con mia madre.. che mi ha sempre tenuto fino ad oggi come il suo cruccio.. molto dolce, protettiva, e per certi versi un po’ morbosa.
    In poche parole, l’esser stati cosi vicini (anche nel dormire) e affiatati come due amici stretti, in simbiosi (dovuto anche ad alcune situazioni che io reputo, secondo me particolari, e chiave in più) mi hanno insomma portato a non esternare, ricambiare come vorrei l’affetto che invece lei ripone in me.

    Questo perché mi sono accorto di provare oltre un affetto da figlio, anche dei sentimenti e una forte attrazione fisica per lei.. e ripeto, ci sono state delle piccole situazioni in cui mi ha fatto sentire particolarmente vicino a lei, che forse hanno accentuato questi sentimenti in più da parte mia.

    Non potendo lavorare in questo momento, da disoccupato.. ho pensato ad un consulto online magari gratuito, se possibile e in forma privata. Vorrei poterne finalmente parlare, e provare a capire sia la mia situazione, sia quella di mia madre. Perché ho alcuni dubbi in merito.. ragionando anche sul suo passato.
    Tra i miei obiettivi, non nascondo che ci sarebbe la voglia di poterne parlare con lei stessa e capire il da farsi.. ma prima di farlo vorrei un vostro parere.
    E credo che per farlo, sia necessario eventualmente che io racconti alcuni dettagli in più..
    Per il momento vi ringrazio, e spero di ricevere una risposta il prima possibile.

    Cordiali saluti

    Risposta
    Dr.ssa Federica Serafini

    Caro Luca,

    Il suo rapporto intenso e, come lei stesso definisce, simbiotico con sua madre di certo avrebbe bisogno di essere sviscerato ed approfondito in una sede diversa da questa. A tal proposito le consiglio di avvalersi, vista anche la sua volontá di fare chiarezza, di un collega che possa seguirla e conoscerla approfonditamente, magari presso la sua asl di zona, dove potrebbe ricevere sostegno gratuitamente.

    Cosa dire di più. Io credo che nasciamo e cresciamo prima vittime e poi protagonisti di quanto le persone a noi care e il nostro contesto di appartenenza ci propone/impone per essere accettati. In questa situazione impariamo cose basilari dai nostri adulti di riferimento e tra queste cose anche dei modelli di bellezza. Mi chiedo: e se la sua attrazione per sua madre fosse semplicemente un canone che lei ha fatto suo e da cui non riesce a scostarsi?
    Lei non menziona un padre che intorno ai 3 anni avrebbe dovuto coinvolgerla “staccandola” se cosî si può dire da sua madre.

    Spero che le mie riflessioni le siano da sprone….

    Dott.ssa Federica Serafini
    Psicologa/Psicoterapeuta

    Risposta
    Dr.ssa Federica Serafini

    Caro Luca
    Il suo rapporto molto intenso e come lei stesso definisce simbiotico, di certo avrebbe bisogno di essere sviscerato per essere megluo compreso, cosa che purtroppo online non è possibile fare….
    Le consiglio quindi vista la sua voglia di chiarire prima di tutto con se stesso quanto a livello emotivo sta vivendo, di rivolgersi alla sua asl di zona in modo che possa ricevere la giusta attenzione che merita la sua situazione….
    Cosa dirle di piû? È mia opinione che ogni figlio cresca vittima prima ma attore principale poi, della propria storia e del contesto in cui è inserito in cui impara dai modelli che lo circondano apprezzando ciô che impara essere “la bellezza” per chi lo circonda e da cui vuole essere apprezzato….
    Mi chiedo… Sua madre potrebbe essere questo prototipo di bellezza proprio perchè avete condiviso cosî tanto e perchè lei Luca si è un po’ limitato nel non voler cercare un modello femminile “altro” diverso da questa donna cosî importante per lei?
    Spero che le mie considerazioni le siano da sprone….
    Dott.ssa Federica Serafini

    Risposta

    Salve. Un quesito semplice: la terapia ipnotica funziona?
    Grazie.
    Sergio , Roma

    Risposta
Rispondi a: Provo attrazione per mia madre
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta