Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Melissa 1 anno, 7 mesi fa.

Sentirsi vuoti e non voler più vivere

    autolesionismo

    Salve, sono Melissa e ho 20 anni.

    Ho tentato più volte di tagliarmi le vene, e penso che morire sarebbe una salvezza per me è per chi mi circonda. Mi sento vuota e inutile, tutto ciò che faccio mi sembra sbagliato. Piango continuamente e mi arrabbio perché non ne capisco il motivo so solo che non vorrei esistere…

    Rifiuto le uscite con le amiche e spesso cerco di non vedere il mio ragazzo, che soffre quando capisce che sto male e trova i tagli; e mi sento ancora peggio perché non vorrei essere un peso per lui e per i miei che non mi vedono mai felice, anzi dicono che sono il ritratto della tristezza. Ma non posso farci nulla odio la vita, la mia vita… Non vorrei essere di peso ai miei. Loro si preoccupano anche perché mangio poco, ma quando ero grassa mi offendevano, poi nessuno sa che dopo le offese sono stata per un po’ anoressica (buttavo quel poco che avrei dovuto mangiare di nascosto) e poi ho continuato ad essere bulimica… Da un po’ mangio pochissimo ma se mi va vado a rimettere tutto ma non lo faccio tutti i giorni a tutti i pasti come prima e di questo devo ringraziare il mio ragazzo che se ne accorse appena ci conoscemmo…

    Adesso sto con lui da due anni e penso sia la cosa più bella che mi sia successa dopo la nascita di mio fratello che adesso ha 4 anni…lui sogna una vita con me ma io non voglio rovinargli la vita. Io voglio che sia felice e con me non lo sarà mai, io sono sbagliata, faccio solo guai e sono una schifosa egoista. Vorrei solo morire. Scusate l’ho scritta di getto quindi non fate caso agli errori.

    Risposta
Rispondi a: Sentirsi vuoti e non voler più vivere
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta