Questo argomento contiene 3 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Mikbasdani 6 mesi, 1 settimana fa.

Sensazione di irrealtà

     

    Salve a tutti, mi chiamo Barbara e ho 19 anni.
    Mi ritrovo a scrivere un ennesimo consulto per questo mio problema. Perchè non so più cosa fare e vorrei un parere da uno specialista.

    Non voglio farla lunga, sono stanca di raccontare sempre la mia storia perchè più ci penso più mi sento male e provo una sensazione di rabbia.
    Da circa 9 mesi ormai, soffro di una sensazione (non so come chiamarla) sensazione di irrealtà, nel senso che tutto intorno a me sembra diverso, sconosciuto, insensato.
    24 ore su 24 mi sento sempre in questo modo, sono a casa mia ma fatico a riconoscere l’ambiente, io so perfettamente che è casa mia, però la percepisco molto lontana e sconosciuta, stessa cosa nel riconoscere le persone della mia famiglia.
    So esattamente chi sono, come si chiamano però percepisco anche loro come sconosciuti.
    Mi pongo spesso domande del tipo “ma che senso ha questa vita?” “chi sono?” “perchè sono fatta cosi?” “perchè ho questa famiglia?”.
    Oppure quando mi guardo allo specchio fatico molto a riconoscermi e mi sento una sconosciuta ai miei occhi.
    Mi vengono spesso dolori forti al petto, però dopo un po passano.. mentre queste sensazioni sono continue 24 ore su 24.
    E’ come se non riconoscessi niente e nessuno.
    Anche la vita mi sembra tutta una finzione, mi sono ritrovata anche a chiedermi perchè siamo fatti in questo modo, perchè siamo esseri umani.
    è una cosa orribile che mi sta davvero rovinando la vita.
    Questa orribile sensazione mi ha fatto pensare di avere un sacco di malattie, come per esempio un tumore al cervello, infatti avevo richiesto anche un altro consulto chiedendo i sintomi del tumore, e ho fatto persino una visita dal neurologo per rassicurarmi di non aver nulla.
    Adesso però, passata l’ossessione della malattia al cervello ho paura di soffrire di schizofrenia, perchè ho letto tutti i vari sintomi e tra questi c’era scritto che si perde il contatto con la realtà.. stessa cosa che succede a me.
    Ho davvero tanta paura, sono sempre in ansia non riesco mai a stare calma e a godermi la mia gioventù.
    Vorrei riuscire a star bene come tutti i miei coetanei, ma non ci riesco.

    Ho effettuato una visita psichiatrica dove non mi sono trovata per niente bene, anche perchè c’è stato poco dialogo e la dottoressa è passata subito a prescrivermi delle medicine: Zoloft e Mutabon che ho provato ad assumere, però ho smesso perchè mi facevano sentire più rallentata del solito e mi facevano stare ancora peggio.
    La psichiatra mi ha detto che potrebbe essere un disturbo ossessivo compulsivo, un disturbo dissociativo provocato dall’ansia e che ho problemi con la serotonina, però non riesco a capire perchè ha preso alla leggera il fatto delle mie sensazioni di irrealtà.
    Qualcuno potrebbe consigliarmi qualcosa? Che cosa potrebbe essere questa mia sensazione di irrealtà? potrebbe essere collegata alla schizofrenia?
    Mi scuso per tutte queste domande, ma ho davvero bisogno che qualcuno possa aiutarmi, che possa dirmi qualcosa in più su questo mio problema anche se so benissimo che dietro un computer non si può fare molto.

    Spero che qualcuno mi possa rispondere, sto davvero male.

    Risposta
    dr. Federico Baranzini

    Cara Barbara,

    la sensazione che lei descrive, per come la descrive, potrebbe assomigliare a quelle situazioni note con il nome di derealizzazione e depersonalizzazione. Sono stati di alterazione dissociativa in cui vi è un’alterata percezione di sè e dell’ambiente compresi gli altri, in cui ciò che è noto perde la connotazione di familiarità.

    La schizofrenia è ben altra cosa e si associa anche ad altri sintomi maggiori. Spesso invece i disturbi di cui sopra sono molto diffusi e comuni tra i giovani e in generale le persone molto ansiose. L’ansia infatti può alterare e minacciare a tal punto la psiche umana da indurre stati difensivi di tal specie.

    Le consiglio vivamente di rivolgersi ad un altro psichiatra per definire meglio la diagnosi, esserne correttamente informata e sentirsi coinvolta pro-attivamente nelle cure (questi disturbi sono assolutamente curabili con ottimi risultati) e quindi di valutare la possibilità di farsi supportare psicologicamente ed emotivamente da uno psicologo.

    Cordiali saluti

    Federico Baranzini

    Risposta

    Ciao Barbara, sono chiara e ho 19 anni, ti scrivo appunto per il tuo messaggio che ha molto attirato la mia attenzione! Da circa 5 anni diciamo che ho le stesse sensazioni che vivi tu,e posso dire in un certo senso,che ho finalmente trovato qualcuno che possa capite ciò che vivo quotidianamente!prima di entrare in questo forum,ho controllato i sintomi della schizofrenia appunto perché la mia paura è anche quella! A breve prenderò un appuntamento, l’ennesimo appuntamento perché finora non mi sono per niente trovata bene con nessuno specialista! Concludo questo messaggio dicendoti che dobbiamo darci tanta forza anche se è più facile a dirsi che a farsi!

    Comunque sia

    Buona

    fortuna

    Risposta

    Ciao Chiara
    Ho letto il tuo post e devo dire che le tue parole mi hanno aperto uno spirale di speranza … ti posso dire che non sei sola, io soffro di questo disturbo da una decina di mesi ormai, accompagnato da una forte depressione che mi impedisce di fare qualsiasi cosa, mi impedisce di studiare, di divertirmi, di vivere… ed è pazzesco come i tuoi pensieri siano assolutamente simili se non identici ai miei… paura di avere un male grave, un tumore, paura di essere schizofrenici, paura di non uscirne mai… 24 ore su 24…ti posso solo dire che sono stato costretto ad interrompere gli studi dopo ben due attacchi di panico che mi hanno colto ad inizio anno….quello che mi auguro è che adesso tu stia meglio, io sono in cura da uno psichiatra molto bravo, anche se è davvero dura uscirne… è una sensazione indescrivibile e orrenda, ti fa letteralmente impazzire… ma non siamo pazzi Chiara, siamo solo persone ansiose e l’ansia si può sconfiggere piano piano , ti do un abbraccio forte perché mi hai aiutato a non essere solo …
    Michele

    Risposta
Rispondi a: Sensazione di irrealtà
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta