Questo argomento contiene 9 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Dr.ssa Federica Leva Dr.ssa Federica Leva 3 anni, 10 mesi fa.

Sono ossessionato da una ragazza che non mi vuole

    Salve. Vi scrivo per la prima volta. Premetto che posto qui il consulto in questa sezione perche’ non sapevo scegliere quale fosse la piu’ adatta. Il problema e’ il seguente. Ho 16 anni e circa 4 mesi fa mi sono innamorato di una ragazza della mia classe. Il punto e’ che io a lei non piaccio e me lo ha detto esplicitamente. Fra noi c’e’ stata poi una breve avventura sessuale ma solo occasionale. Adesso continuiamo a frequentarci ma solo come amici pero’ usciamo spesso e regolarmente. Vado spesso a casa sua, ma non la voglio solo come amica. So di non piacerle ma non riesco a dimenticarla ne’ a fare a meno di lei, mi impongo di non scriverle e poi lo faccio sempre. Il suo pensiero mi ossessiona giorno e notte e non riesco più a vivere felice.  Inoltre sono costretto per vari motivi a vederla tutti i giorni in quanto frequenta i miei stessi luoghi. Non riesco più’ a levarmela dalla testa, vorrei farlo ma non so come. Tutto questo mi causa anche un grande senso di fallimento e depressione. Non riesco più a trovare la felicita’ e la gioia di vivere. Come se non bastasse soffro di ipocondria e per questo disturbo ho deciso di rivolgermi ad uno psicoterapeuta con il quale inizierò a settembre. Ma il problema di questa ragazza mi sta distruggendo la vita e non riesco piu ad essere felice. L’insieme di questi eventi mi fa sentire trascinato verso il baratro. Vi prego datemi qualche consiglio. Cordiali saluti e un grazie in anticipo.

     

     

    Risposta
    Dr.ssa Federica Leva

    Buonasera, Niccolò.
    Alla tua età è normale che gli innamoramenti siano intensi, ma se diventano un’ossessione è meglio lasciarli raffreddare, almeno un po’. Capita spesso di prendersi una cotta per una compagna di classe e di sentirsi in difficoltà, nel vederla tutti i giorni, ma questo non deve impedire né a te né a lei di vivere serenamente. Riassumendo, tu ti sei dichiarato, lei ti ha risposto, con onestà, di non ricambiarti, e la vostra avventura sessuale è stata fugace e isolata nel tempo. Ora, le infatuazioni e gli innamoramenti non si possono comandare. O ci si innamora o non ci si innamora, c’è poco da fare. Se lei non ti ricambia, non è colpa sua. Ma se l’amore non si può forzare, si può cercare di farlo scemare sempre di più fino a trasformarlo in amicizia. Ed è quello che tu dovresti fare – e lo vorresti, giusto? Per farlo, non devi più pensare di non volerla solo come amica. Se lei ti può dare solo l’amicizia, devi accontentarti. Scoprirai, crescendo, quanto sia importante l’amicizia, nella propria vita! Se puoi, frequentala meno, soprattutto da solo. Non andare spesso a casa sua, incontrarla in alcune circostanze non può far altro che alimentare le tue speranze che, una volta o l’altra, tra di voi possa accadere ancora qualcosa. Esci con gli amici, frequenta altre persone. Limita i messaggi a comunicazioni di servizio. Ricordati che la tua vita va ben oltre questo momento, che è duro, ma solo di passaggio.
    Parlane con lo psicoterapeuta con cui inizierai la terapia, a settembre. Può darsi che insieme riusciate a capire perché tu ti sia focalizzato in modo così tenace su una ragazza al punto da essere infelice. Non vale la pena perdere la voglia di vivere a sedici anni per un innamoramento non ricambiato. Come diceva il mio professore di matematica, è più facile non essere corrisposti che esserlo, ma aggiungo io, prima o poi la persone giusta arriverà anche per te.
    Buona serata!

    Risposta

    Grazie Gentile Dott.ssa. Quindi secondo Lei non dovrei passare tempo solo con lei? Il problema e’ che ogni volta dico di non farlo e poi ci ricasco sempre, tipo una compulsione per spiegarmi. Grazie ancora.

    Risposta
    Dr.ssa Federica Leva

    Buonasera, Niccolò. Se davvero la vuoi dimenticare, frequentarla da solo ti sarà solo d’impaccio. E’ come se tu volessi smettere di fumare, e intanto ti accendessi una sigaretta. All’inizio restarle lontano di costerà qualche sforzo, ma giorno dopo giorno i tuoi sentimenti si faranno sempre meno invadenti. Senti ovviamente anche il parere del tuo psicologo e, se vuoi, scrivici ancora per sapere come sta andando.
    Buona serata!

    Risposta

    Grazie gentile dottoressa. Il problema e’ che sono in questa situazione da 3 mesi ormai. Cerco di non pensarci, provo a fare come Lei e come altri mi hanno detto ma allo stesso tempo non mi sento abbastanza pronto e così rimango intrappolato in questo spirale autodistruttivo.

    Risposta
    Dr.ssa Federica Leva

    Caro Niccolò, non devi sforzarti di non pensarla. Tanto più cercherai di dimenticarla e tanto più ci penserai. Per dimenticarla devi distrarti e concentrarti su altro, su qualcosa di più proficuo per te. Non hai un hobby da coltivare? Se ne hai uno, dedicagli più tempo, cerca in quell’ambito le tue soddisfazioni. Se non ne hai, cercatene uno. Impegnati in qualcosa che sostenga la tua autostima e ti faccia stare bene. Può essere uno sport, un servizio di volontariato o lo studio… Sii paziente e perseverante e il pensiero di lei svanirà da solo, a poco a poco.

    Risposta

    Mi scusi dotto.ssa se torno a scriverLe ma in questi giorni mi sento veramente trascinato verso il baratro. Sto affogando in un’ipocondria galoppante, e il problema di questa ragazza mi sta devastando. Avevo seguito il suo consiglio cercando di non scriverle, ma l’altro giorno lei mi ha inviato un messaggio e ho ceduto rispondendole, così ieri sera ci sono uscito ma come immaginerà ennesima delusione e sono ritornato nel tunnel. Ho iniziato a sognarla anche di notte poi, stanotte mi sono svegliato diverse volte perche’ continuavo a sognarla e questo contribuisce a turbarmi. Tra poco rinizia la scuola, io sono sempre andato benissimo ma in questo periodo non mi sento la forza, tra l’altro in classe ho gente che credevo amica e che invece dopo tutto quello che avevo fatto per aiutarla ho scoperto parlarmi male alle spalle. Mi sento davvero logorato. Quando mi alzo la mattina sono turbato, l’ipocondria mi divora, mi sento malato anche se i medici dicono che non ho nulla. Ma cosa ancora peggiore e’ che nessuno intorno a me riesce a cogliere la mia sofferenza, ci scherzano ma in realtà io soffro veramente. Mi sento veramente a terra, in questi giorni stavo meglio ma ho come l’impressione che ogni volta che cerco di rialzarmi la vita mi rispedisce dieci passi piu’ indietro di quanto non fossi stato prima. Spero di iniziare al più’ presto il percorso di psicoterapia perche non ce la facci davvero piu’. La prego mi dia qualche consiglio, Lei che pensa? Mi scusi lo sfogo ma non so dove cercare un conforto che mi comprenda realmente. Grazie davvero!

    Risposta
    Dr.ssa Federica Leva

    Caro Niccolò, devi decidere cosa vuoi, ed essere fermo nella tua posizione. Se vuoi dimenticarla, come hai più volte dichiarato, i tuoi rapporti con lei devono essere limitati all’indispensabile e condotti su un livello superficiale. Uno scambio di saluti, niente domande personali, niente indagini fatte di nascosto per sapere se lei parla di te alle amiche, oppure no. Niente di niente. Non uscire con lei. Frequentarla da solo, o comunque in un contesto particolare, per te significa solo alimentare la speranza che qualcosa possa cambiare, fra di voi. Ma se lei non ti ricambia, come ti ha già detto, non può costringersi a cambiare idea. Tu, però, puoi decidere di ridimensionare la sua importanza nella tua vita. Concentrati su di te, sulla vita, sui tuoi obiettivi. Sei sempre stato un bravo studente? Concentrati nello studio. Fra qualche tempo questa ragazza sarà diventata solo un ricordo, per te – ora ti sembra impossibile, ma lo sarà – ma la tua vita continuerà, e parte di quello che fai adesso si rifletterà sul tuo avvenire più prossimo.
    Spero che tu possa iniziare al più presto il percorso di psicoterapia per imparare a conoscerti meglio e spazzar via i pensieri che ingombrano la tua mente.
    Buona serata!

    Risposta

    Salve gentile dott.ssa, scusi se torno a scriverLe ma avrei bisogno di un po’ di conforto. Il problema e’ sempre lo stesso ovvero quella ragazza. Avevo seguito i suoi consigli e devo dire che stavo molto ma molto meglio. Adesso pero’ e’ iniziata di nuovo la scuola, ho ritrovato gli amici ma sono costretto a vederla tutti i giorni e sono ripiombato nel baratro. Cerco di ignorarla ma essendo in classe mia non e’ semplice, solo la sua vista mi crea malessere. Dicono che il tempo aiuti ma inizio ad avere seri dubbi, sono in questo stato da aprile e la cosa non sembra migliorare, ormai e’ un’ossessione che mi tormenta, mi crea depressione e mi impedisce di essere felice. Lei mi sembra così felice, tutti mi sembrano così felici e questo non fa altro che infrangere le mie speranze, non capisco perché io non posso essere felici e gli altri si. So che nella vita esistono cose ben peggiori ma davvero questo cosa per me e’ un tormento. La prego potrebbe darmi qualche consiglio, visto che devo vederla ogni giorno? Grazie tante davvero.

    Risposta
    Dr.ssa Federica Leva

    Ciao, Niccolò. La tua sensazione della grande felicità degli altri è solo la misura del tuo disagio personale. Tu sei triste, e gli altri ti sembrano allegri, senza pensieri e preoccupazioni. Ti assicuro che non è così. Ora, non usare gli altri come specchio del tuo malessere. Concentrati su te stesso. Continua a comportarti come stavi facendo prima dell’inizio della scuola. Rivolgile la parola solo quando necessario e recita una parte distaccata. Non uscire con lei, nemmeno se te lo chiede. Limita anche le uscite in compagnia, se le vivi come un malessere. A lezione, siediti in modo da non doverla vedere, nel caso in cui fosse davanti a te, o comunque nel tuo campo visivo. Non pensare di essere sempre sotto i suoi occhi, quando fai o dici qualcosa. Convinciti che alimentare la speranza di un suo cambiamento ti sarà soltanto dannoso. Non parlare della tua ossessione ai compagni, se non ad amici estremamente fidati, che mai ti potrebbero tradire o prendere in giro.
    Hai iniziato le seduto di psicoterapia di cui parlavi ad agosto? Spero di sì, ti sarà di sostegno.
    Buona giornata.

    Risposta
Rispondi a: Sono ossessionato da una ragazza che non mi vuole
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta