Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Alessiuccia1984 1 anno, 6 mesi fa.

Mio marito mi ha tradito. Che faccio?

    Buona sera,
    cerco di fare un riassunto di tanti miei attuali stati d’animo. Parto da fine 2015 e inizio 2016, vado in terapia da una dottoressa per cercare delle risposte ai miei stati d’animo, con un matrimonio che non andava secondo le mie aspettative, dalla terapia è emersa la mia insoddisfazione perchè io faccio delle cose e mi aspetto delle cose e quando gli altri non le fanno ci rimango male. E’ emerso che pare soffra della “sindrome della profezia che si avvera” ovvero parto prevenuta nelle cose e poi dico “ecco.. sapevo come andava a finire” e poi ci sono andata per provare a parlare con il partner che a parte parlare della giornata lavorativa non si fa. Detto questo finché andavo in terapia non dicevo nulla a mio marito volevo fosse una cosa mia, un giorno glielo dissi e lui rimase zitto, era da mesi che lamentavo stress e insoddisfazione e già accennavo a lui di voler andare in terapia e lui sosteneva “massì.. non ti serve.. sei solo stressata, devi smettere di pensare, devi stare tranquilla..” tutto un “devi”. Un giorno presi la mia decisione e andai. Poi per motivi di lavoro ed economici ho mollato la terapia, perché mio marito sosteneva eh ora stai meglio quindi puoi sospendere, spendiamo tot soldi a seduta e bisogna risparmiare. Avevo proposto anche a lui di andare in terapia insieme, risposta negativa mi disse “non è un posto che fa per me” frustrata dalla situazione iniziai piano piano a mollare le briglie e non fare più nulla per far andare bene le cose.

    Un giorno insospettita con il suo cellulare dimenticato a casa ho controllato i messaggi.. e scoprii che lui mi tradiva con una ragazza più giovane. Oltre al colpo del tradimento la rabbia è molta perché era il periodo in cuoi sapeva che io andavo in terapia per risolvere le cose di coppia.

    Ha ammesso il tradimento, dicendomi che non sapeva il perché … perché si sentiva trascurato, perché l’ha fatto per ripicca visto che io anni fa (prima del matrimonio) lo avevo tradito, lasciato.

    Detto ciò ora non riesco a perdonare, lui mi disse: ho sbagliato, mi sono accorto di amarti di più – non ho creduto a nessuna di queste parole, perché era come cercasse delle giustificazioni da parte mia. Ora non sto facendo proprio nulla, ma sono frustrata, infelice, colma di rabbia, in più quel poco che esco con lui e amici mi fa vedere “lei”, quella con cui mi ha tradito, lei mi vede e mi fissa, però non mi saluta (premetto la conosco, non siamo amiche ma ci scambiavamo qualche parola). Mio marito visto dice “farò di tutto per non perderti” quel di tutto io non lo vedo, perché invece di affrontare i problemi tace, metto tutto sulle mie spalle. N

    on so decidermi, da un lato mi sento delusa, schifata, vuota, dall’altro il troppo senso di responsabilità e perfezionismo e paura dei giudizi altrui mi blocca da non troncare il rapporto.

    Sono mesi che porto avanti questo stato mentale decisamente frustrato, piago tutte le sere, ho l’insonnia. Sono molto confusa e impaurita, forse perché troppe volte mi sento dire da lui “tanto tu senza di me non ce la fai…” è questo che mi lega? Quando mi sta accanto a volte provo disprezzo e a volte non provo nulla eppure non riesco a staccarmi.
    Cordiali saluti.

    Risposta
Rispondi a: Mio marito mi ha tradito. Che faccio?
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta