Questo argomento contiene 5 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Gaetano P 1 anno, 10 mesi fa.

Mia moglie mi ha tradito e non so darmi pace

    Salve, sono un uomo di 37 anni, sposato da 10 anni, abbiamo due bimbi, a gennaio di quest’anno ho scoperto un tradimento di mia moglie, fortunatamente o sfortunatamente l’ho scoperto subito, o meglio l’ho sospettato per via di un suo distacco affettivo nei miei confronti, così lei ha confessato tutto.
    A suo dire è successo tutto senza che lei se ne rendesse conto e si è innamorata di un altro, si sono visti un po’ di volte e sono finiti a letto 1 volta.
    Lui è di un’altra città, a circa 400 km, qui per un lavoro stagionale, adesso non è più qui.
    Sono trascorsi 8 mesi, i peggiori della mia vita, all’inizio sembrava tutto perduto, ma dopo circa un mese lei ha iniziato a piangere perchè si è resa conto di ciò che ha fatto.
    Si è detta pentita e che una cosa simile non si sarebbe mai più ripetuta.
    La mia sofferenza è proporzionale all’amore che provo per mia moglie, una sofferenza enorme, indescrivibile.
    Abbiamo deciso di provare a ricominciare, solo dopo 6 mesi ha ricominciato a dirmi “ti amo”.
    Nei primi 10 gg ho perso 5 kg, dormivo poco, a volte nulla, non ho mai versato tante lacrime in tutta la mia vita. Col passare delle settimane le cose sono andate sempre migliorando, ormai riposo bene ed ho recuperato un pò di serenità e anche parte dei kg persi.
    Oggi però continuo ad essere investito da queste immagini di mia moglie, la donna che adoro, a letto con un altro, è massacrante, giornate in cui sto bene e giornate in cui crollo nella disperazione più totale.
    Io voglio stare con mia moglie e con i miei figli, voglio un bene enorme a lei come ai bimbi.
    Sono però stremato da questa sofferenza che a volte mi travolge con una forza enorme, fatico a controllare la mia mente da questi pensieri e quando abbasso la guardia anche per rilassarmi un po’, ritornano a investirmi a volte con più forza di prima.
    Sono stato da due psicologhe, ma quello che mi succede adesso non cenna a diminuire.
    Aiutatemi vi prego.

    Risposta
    Dr.ssa Federica Leva

    Caro Davide, subire un tradimento è sempre una grande sofferenza, e non si può pretendere di dimenticare in fretta. Entrano in gioco molte componenti, delusione, narcisismo ferito, perdita di fiducia. Bisogna che la vostra vita si riassesti spontaneamente su un livello di serenità, e non può pretendere che avvenga nel giro di poco tempo.
    Poi, entra in gioco anche la fantasia. Quando si immagina il partner con un altro, lo si immagina sempre in circostanze dolorose, per noi che stiamo a guardare. Gli/le mettiamo nel cuore e negli occhi emozioni e immagini che magari lui/lei non ha nemmeno provato. Se sua moglie è rimasta con lei, un motivo ci sarà. A suo modo, l’ha riscelta un’altra volta. Ha assaporato la libertà, e ha capito di preferire la sua famiglia sopra ogni cosa. Pensi a questo, quando si sente debole. Di questo, se i fatti sono quelli che ci ha raccontato, ne ha certezza. Sua moglie è con lei, e con lei soltanto.
    Buona serata!

    Risposta

    Buongiorno, la ringrazio per la sua risposta.
    So che mi creo immagini che magari no ha nemmeno provato, ma rimane comunque il fatto che mia moglie è stata ha letto con un altro uomo, e dubito che non sia stato piacevole.
    Le faccio un’altra domanda e le spiego brevemente perchè, mia moglie soffre di emicrania ed è in cura da un neurologo che le aveva prescrtitto il Tomax per ridurre i mal di testa. Il farmaco ha funzionato, ma l’ha prima volta che l’ho ha assunto le ha causato un forte prurito generale a tutto il corpo, così ha dovuto immediatamente sospenderlo e ricominciare l’assunzione dello stesso qualche giorno dopo in modo graduale.
    Quando è successo il fatto mi sono insospettito in quanto non riconoscevo più mia moglie, perchè come anche lei conferma ora ed io ne ero certo prima che accadesse, non è da lei andare a cercare altro.
    Così, un mese dopo il fatto, mi era saltato all’occhio questo farmaco che, informandomi, ha delle controindicazioni, una percentuale elvata, nel 25% dei casi, quindi una persona su 4, causa disturmi dell’umore, del comportamento ed affettivi.
    Parlandone con il suo neurologo e con una psicologa, la cura è stata immediatamente sospesa, perchè entrambi hanno confermato che potrebbe essere stata una concausa di ciò che è accaduto, in quanto può avere “slatentizzato” delle fragilità che potrebbero non manifestarsi mai nel corso della vita se non con l’uso di particolari farmaci.
    Secondo lei è possibile che questo farmaco sia stata una concausa?
    Mia moglie ha pianto quando ha avuto conferma dal suo neurologo, perchè avrebbe preferito saperlo prima di assumerlo.
    Con la sospensione del farmaco mi moglie è tornata ad essere la donna che conoscevo e che ho sposato, anzi adesso mi circonda di attenzioni più di prima, oltre ad aver ricominciato a dirmi che mi ama, perchè aveva smesso poco dopo l’inizio della cura, ed ha ricomnciato a dirmelo ai primi di agosto, circa 1 mese dopo la sospensione del farmaco.
    Per concludere, ho iniziato una nuova terapia da una psicologa perchè mi aiuti ad elaborare questo mio stato attuale non proprio sereno.
    Grazie ancora per le sue risposte.
    Cordialmente
    Davide

    Risposta
    Dr.ssa Federica Leva

    Buongiorno, Davide.
    Non conoscendo nel dettaglio la situazione psichica e relazionale di sua moglie, al momento del fatto, non posso rispondere alla sua domanda. Non escludo che il farmaco possa aver influito su uno stato d’animo già alterato da problematiche personali e di coppia che non mi sono note; ma, ovviamente, non posso stabilirlo con certezza.
    Ora non si concentri su quello che è stato, come fatto in sé, e lavori sul recupero della fiducia in sua moglie e della sua autostima, che mi sembra essere uscita piuttosto provata, da questa vicenda.
    Buona serata!

    Risposta

    Grazie molte, seguirò certamente i suoi consigli, per il bene mio, di mia moglie e sopratutto dei nostri due bimbi.
    Come le ho già accennato, ho iniziato una nuova terapia, so di essere in buone mani.
    Grazie ancora dott.ssa Leva!

    Risposta

    Dopo 7 anni 5 mesi fa il mio matrimonio è finito, dopo aver scoperto il tradimento di mia moglie…tradimento avvenuto venerdì pomeriggio mentre ero al lavoro, alla sera è uscita a cena con me…come ha potuto guardarmi ancora in faccia, fare quella di sempre, fingere così bene? Io non ci sarei riuscito…boh, non mi capacito, e poi la ferita è ancora così fresca…
    Le scuse sono quelle pallide di sempre, sei troppo preso dal lavoro, alla sera sei stanco…

    http://www.escortventuregroup.com/escort/ginevra/

    Alla fine ho deciso di andare alla Bolognina con questa bellissima Escort… Almeno mi sono vendicato ma la ferita dentro di me resta molto grande…

    Risposta
Rispondi a: Mia moglie mi ha tradito e non so darmi pace
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta